Merate

La comunità piange una vittima del Covid. In città 68 cittadini positivi

Ventottesima croce dall'inizio dell'emergenza sanitaria

La comunità  piange una vittima del Covid. In città 68 cittadini positivi
Cronaca Meratese, 23 Ottobre 2020 ore 12:55

Merate piange una vittima del Covid, la ventottesima croce dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Una notizia che certamente non avrebbe mai voluto comunicare ai propri concittadini quella ufficializzata oggi, venerdì 23 ottobre 2020 il sindaco Massimo Panzeri ha pubblicamente voluto porgere le condoglianze ai familiari del meratese deceduto. 

LEGGI ANCHE Covid, aumentano i casi nei Comuni. I sindaci si appellano ai cittadini GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

Merate piange una vittima del Covid. In città 68 cittadini positivi

La fotografia scattata dal primo cittadino in merito alla situazione sanitaria del territorio del Comune dei Merate immortala purtroppo una realtà preoccupante. “Si conferma l’andamento tendente, purtroppo, al peggioramento. Continuano ad aumentare sia i casi positivi, sia i sottoposti a sorveglianza attiva” conferma Panzeri. 68 le perone attualmente positive al Covid in città, ben 30 in più negli ultimi giorni. E’ salito a 59 il numero dei meratesi in quarantena (rientrante da viaggi all’estero e i restanti 58 in via cautelativa per contatti con soggetti positivi o sintomi sospetti). Dall’inizio della pandemia sono stati 267 i meratesi che hanno contratto il virus e 171 e quelli che sono guariti.

L’appello

“Il livello di attenzione deve essere massimo, così come il rispetto delle vigenti disposizioni, che impongono a tutti nuove limitazioni. Mi appello al senso di responsabilità di ogni singolo Cittadino, onde evitare ulteriori restrizioni delle libertà individuali. Invito, pertanto, soprattutto i giovani a mantenere un comportamento prudenziale, rispettando scrupolosamente le direttive vigenti, in particolare riguardo all’utilizzo delle mascherine, che devono SEMPRE essere indossate”.

Manifestazioni contingentate

 A Merate restano per il momento autorizzate le manifestazioni pubbliche, ma solo con presenze contingentate. “La Polizia Locale, coordinandosi con le altre Forze dell’Ordine, continuerà i controlli sul territorio, anche in orari serali – aggiunge il sindaco –  Ribadisco di accedere agli uffici comunali ed ai luoghi pubblici in genere solo per casi di stretta necessità e possibilmente previo appuntamento. Sono da preferire in tutti i casi le modalità di contatto da remoto”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità