Cronaca

Incidenti a Natale: schianto al volante sotto cocaina, l’amica muore, lei viene arrestata

Un tragedia allucinante

Incidenti a Natale: schianto al volante sotto cocaina, l’amica muore, lei viene arrestata
Cronaca Lecco e dintorni, 26 Dicembre 2018 ore 08:58

Un Natale terribile sulle strade. Ieri sera gravissimo incidente sul nostro territorio, a Brivio, sul ponte, con tre bimbi coinvolti.

LEGGI ANCHE Scontro frontale sul ponte di Brivio, feriti anche tre bambini – FOTO

Ma quello che è successo in Piemonte è terrificante.  Guida sotto l’effetto di cocaina, si schianta con l’auto e l’amica che era accanto a lei muore. Una tragedia quella accaduta alle prime luci dell’alba di ieri, martedì 25 dicembre a Val della Torre nel Torinese. La guidatrice aveva un incredibile tasso di 5.400 ng/ml di droga a fronte di una soglia massima di 300.

Guida sotto l’effetto di cocaina

Come raccontato dai colleghi di NuovaPeriferia.it, una giovane di 24 anni, Alice Tesio (nella foto), di Druento muore in seguito ad un incidente stradale e l’amica alla guida, Jessica B., finisce agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale.

I fatti

Una giovane di 24 anni è morta a Val Della Torre in seguito ad un incidente stradale. Era in auto con un’amica quando la vettura si è schiantata contro il muro di una scuola. Inoltre l’auto è finita contro un palo della luce e si è poi ribaltata. Sia la vittima che l’amica che era alla guida del veicolo vivono a Druento.

I soccorsi e il decesso

Per liberare le due ragazze delle lamiere della vettura è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. La 24enne è morta per i gravi traumi riportati nello schianto. I soccorritori hanno provato a rianimare la ragazza per oltre mezz’ora, ma tutto è risultato in utile.

La conducente

La giovane alla guida è stata trasportata all’ospedale di Rivoli. E’ stata sottoposta anche agli esami per verificare la presenza di alcol e droghe nel sangue. Gli esami sono risultati positivi: aveva un tasso di 5.400 ng/ml a fronte di una soglia massima di 300.

Medicata e dimessa è stata sottoposta agli arresti domiciliari.