tragedia

Incidente mortale sopra i Piani di Bobbio

Un 61enne di Cantù la vittima. Stava scalando in parete allo Zucco Barbesino quando è precipitato.

Incidente mortale sopra i Piani di Bobbio
Cronaca Valsassina, 17 Luglio 2021 ore 15:22

Incidente mortale nella zona dello Zucco Barbesino, sopra i Piani di Bobbio, in territorio del Comune di Barzio. E' accaduto poco dopo le 14 di oggi, sabato 17 luglio 2021. Vittima uno scalatore di 61 anni residente a Cantù, che ha perso la vita dopo essere precipitato dalla parete di arrampicata.

Incidente mortale: precipitato 61enne

Al momento sono in corso le operazioni di recupero del corpo, a cura degli uomini del Soccorso Alpino decollati dalla base operativa del Bione di Lecco.  Non sono ancora disponibili notizie  in ordine alla dinamica dell'incidente, né all'identità della persona deceduta, se non appunto che aveva 61 anni e che, stante l'attività sportiva in cui era impegnato al momento dell'incidente, aveva dimestichezza con la montagna e i suoi rischi.

Giornata intensa per Cnsas, Vigili del Fuoco e 118

Quella di oggi, sabato 17 luglio, si sta rivelando giornata intensa per il Cnsas lariano, in particolare per i reparti volo dei Vigili del Fuoco e del 118. Numerosi gli interventi in contemporanea di soccorso in montagna.

Lungo il sentiero del Foppolo, sulla Grigna meridionale, il nucleo Saf dei Vigili del Fuoco, in collaborazione con il Cnsas, è intervenuto in tarda mattinata per la ricerca di una persona che chiamava aiuto, segnalata da diversi escursionisti. Dopo diversi passaggi delle due squadre e del Drago dei Vigili del Fuoco, non trovando alcuno in pericolo, i soccorritori sono rientrati.

Escursionista salvato all'Alpe Premaniga

Poco prima delle 14 si è però levata un'altra richiesta di aiuto. Stavolta l'intervento è stato effettuato all'Alpe Premaniga, a 2.200 metri sopra l'abitato di Premana, per una persona bloccata in un canalone, per fortuna in buona salute.  L'elicottero Drago ha localizzato l'escursionista ma ha dovuto lasciare il campo. Avendo già partecipato all'intervento precedente doveva infatti effettuare rifornimento. Ma è anche a seguito delle forti correnti che stanno battendo la zona, e che richiedono un particolare sforzo al velivolo, che si è preferito accordarsi con Areu per fare intervenire l'elisoccorso del 118 che era disponibile in base Areu. L'escursionista è stato infine elitrasportato all'ospedale di Morbegno  da un secondo elicottero VF Drago AB 412 dei Vigili del Fuoco, partito da Torino.

AGGIORNAMENTI A SEGUIRE