Sanità

Inaugurato l’ambulatorio mobile per prestazioni in telemedicina sul territorio della Provincia di Lecco FOTO E VIDEO

L’inizio dell’attività è previsto per il 22 settembre con un’agenda che coprirà tutti i principali centri (ma anche alcuni periferici, specialmente nelle zone più decentrate) della provincia lecchese. L’operatività sarà a settimane alterne fino alla fine dell’anno 2020

Lecco e dintorni, 09 Settembre 2020 ore 18:26

Le prestazioni in telemedicina sul territorio della Provincia di Lecco saranno garantite anche dall’ambulatorio mobile che è stato inaugurato oggi al Manzoni alla presenza delll’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera.

Inaugurato l’ambulatorio mobile per prestazioni in telemedicina sul territorio della Provincia di Lecco

La Cooperativa COSMA (Cooperativa dei Medici di Medicina Generale della provincia di Lecco) e ASST Lecco intraprendono insieme un nuovo progetto per l’esecuzione di prestazioni in telemedicina sul territorio della provincia di Lecco. L’iniziativa si propone di utilizzare un camper come ambulatorio medico itinerante, attrezzato con le principali dotazioni strumentali per effettuare prestazioni sanitarie quali l’elettrocardiogramma, la spirometria semplice e l’esame del fundus oculare. Questi esami verranno effettuati in telemedicina con l’acquisizione e la trasmissione del segnale da parte del personale della Cooperativa dall’ambulatorio mobile all’ASST di Lecco, dove verrà refertato e ritrasmesso. Inoltre, sono in preparazione l’holter cardiaco e l’holter pressorio e verrà valutata, in base alle necessità che dovessero emergere, la possibilità di eseguire anche esami ecografici nonché visite specialistiche e attività di screening e prevenzione.

Il territorio della provincia di Lecco ha una popolazione di 339.254 abitanti. L’indice di vecchiaia (rapporto tra il numero dei maggiori di 65 anni ed il numero dei giovani fino ai 14 anni) è di 174,8 (Dati ISTAT), più alto della media regionale che raggiunge il 165.La percentuale dei pazienti con patologie croniche è maggiore del 30% della popolazione generale. La distribuzione delle principali patologie segue la distribuzione delle stesse a livello regionale: malattie cardiovascolari (scompenso cardiaco, ipertensione, cardiopatia ischemica, etc.), metaboliche (diabete, patologie tiroidee, etc.) e polmonari (broncopneumopatia cronica ostruttiva ed asma). Nel territorio della provincia di Lecco oltre 33.000 pazienti stanno partecipando al progetto di presa in carico di Regione Lombardia, più del 30% della popolazione di riferimento con una partecipazione dei medici di base di circa l’80%.Questa iniziativa intende contribuire strutturando un vero e proprio modello di collaborazione tra COSMA e l’ASST di Lecco; tale modello si estende dalla prenotazione ed accettazione degli esami sino all’invio del referto sul Fascicolo Sanitario Elettronico.In una prima fase le prestazioni verranno effettuate solo su pazienti con esenzione ticket (la maggior parte dei pazienti con patologie croniche).Questo ambulatorio mobile, in accordo con i medici di famiglia, si muoverà su tutto il territorio della provincia localizzandosi vicino agli ambulatori dei medici di medicina generale e permetterà di effettuare prestazioni vicino al domicilio del paziente, evitandogli così spostamenti e possibili situazioni di assembramento.Grazie ad un’analisi della tipologia di prestazioni richieste, si potrà avere un quadro dettagliato ed aggiornato dei bisogni anche su base mensile e per ogni singola zona della provincia.  L’implementazione del progetto è stata resa possibile grazie al fondamentale supporto economico della Fondazione comunitaria Lecco (che sta proseguendo con la raccolta fondi AIUTIAMOCI 2.0) la quale, attenta al territorio ed ai suoi bisogni, ha colto da subito l’importanza di una progettualità come questa.

Quando parte

L’inizio dell’attività è previsto per il 22 settembre con un’agenda che coprirà tutti i principali centri (ma anche alcuni periferici, specialmente nelle zone più decentrate) della provincia lecchese. L’operatività sarà a settimane alterne fino alla fine dell’anno 2020. Una volta effettuata una valutazione dei risultati ottenuti il progetto prevede la continuazione anche nel 2021, con eventuale potenziamento. I referti degli esami verranno consegnati tramite il proprio medico di base.

 La logistica degli spostamenti dell’ambulatorio mobile, come anche l’organizzazione delle visite e delle prestazioni, verrà organizzata dal Centro Servizi di COSMA che da diversi anni sta gestendo annualmente migliaia di prenotazioni ambulatoriali per i pazienti cronici, in stretta collaborazione con i medici di zona.

 

Giulio Gallera, Assessore al Welfare di Regione Lombardia

“Il percorso che la Cooperativa COSMA e l’ASST di Lecco hanno deciso di compiere insieme è un esempio virtuoso di integrazione fra la medicina territoriale e la specialistica ospedaliera. Un connubio che viene rafforzato attraverso strumenti tecnologici specifici, come la telemedicina, e funzionali con l’attivazione di un ambulatorio mobile itinerante. Un lavoro di squadra a totale beneficio dei cittadini, in special modo dei pazienti cronici, i quali potranno contare su prestazioni diagnostiche adeguate e sulla necessaria attività di prevenzione anche in un periodo delicato come quello attuale”.

 

Silvano Casazza, Direttore Generale ATS Brianza

“Quest’iniziativa è un altro, importante frutto del solido e produttivo rapporto tra i diversi soggetti che si impegnano sul nostro territorio per dare risposte ai cittadini. Ancor più in questo momento storico, dove si sono dovute riorganizzare le attività ospedaliere tenendo conto della pandemia, l’azione che oggi presentiamo riveste ancor più valore. E non è un caso che ciò avvenga nel territorio lecchese, certamente una realtà foriera di iniziative innovative e di cooperazione volta alla ricerca della tutela dei bisogni dei nostri cittadini”.

 

Paolo Favini, Direttore Generale dell’ASST di Lecco

“A seguito dell’emergenza Covid-19 i pazienti con patologie croniche hanno avuto difficoltà ad effettuare gli esami di controllo della propria patologia, sia per le restrizioni degli ambulatori negli ospedali durante la fase acuta del virus sia per le difficoltà e la preoccupazione attuale di accesso agli ospedali stessi. Risulta quindi importante ripensare e proseguire le attività di supporto al percorso di salute dei pazienti, affiancando l’innovazione tecnologica alla consueta attività dei medici sul territorio”. 

Marco Magri, COSMA Cooperativa MMG Provincia di Lecco

“Un progetto che nasce dal territorio ed è reso possibile con il supporto del territorio. L’emergenza Covid-19 ci ha messo drammaticamente di fronte alla necessità di dare risposte nuove ai bisogni di salute specialmente della popolazione più fragile. I medici di famiglia si sono fatti portatori di questa necessità convinti che solo attraverso il fare rete con tutti gli attori sul territorio sia possibile dare risposte concrete, valide e utili. Insieme all’ASST di Lecco, con cui da diversi anni esiste una stretta collaborazione, e con il supporto fondamentale della Fondazione comunitaria lecchese, iniziamo un percorso nuovo, consapevoli della responsabilità di chi ci ha affidato forse una delle cose oggi più preziose: la propria salute e la propria fiducia”.

 

10 foto Sfoglia la gallery

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia