Cronaca
Paura

Folle corsa a oltre 180 chilometri all'ora sulla Provinciale del Lago

La strada che corre tra i paesi del Lago, da Abbadia fin su  a Colico, è stata evidentemente scambiata per una sorta di circuito motociclistico dove il centauro ha pensato bene di testare le prestazioni del suo bolide su due ruote

Folle corsa a oltre 180 chilometri all'ora sulla Provinciale del Lago
Cronaca Lago, 09 Novembre 2021 ore 11:50

Sta spopolando in rete, anzi stava visto che è stato rimosso,  il video della folle corsa a oltre 180 chilometri all'ora sulla Provinciale del Lago. Il "cortometraggio" che  ritrae un anonimo  motociclista che sfreccia sulla Sp 72 a una velocità impressionante (ben oltre i limiti consentiti dalla legge visto che si dovrebbe viaggiare a 50 km/h), era stato è stato pubblicato in questi giorni sulla piattaforma youtube, ma ora è stato cancellato.

Folle corsa a oltre 180 chilometri all'ora sulla Provinciale del Lago

La strada che corre tra i paesi del Lago, da Abbadia fin su  a Colico, è stata evidentemente scambiata per una sorta di circuito motociclistico dove il centauro ha pensato bene di testare le prestazioni del suo bolide su due ruote. Il tutto con l'obiettivo di sfidare la sorte per far "sentire" agli appassionati del genere il rumore del motore della sua motocicletta. Un "giochetto" pericoloso per tanti motivi.

E' cosa nota infatti che distrazione, mancato rispetto delle norme del Codice e ovviamente eccessiva velocità sono tra i motivi principali che causano incidenti stradali che purtroppo non mancano certo sulla 72.

LEGGI ANCHE Car crash compilation: video svela la prima causa degli incidenti stradali

Incroci da brivido

Il tutto con sorpassi da brivido, incroci da paura con auto e biciclette,  e accelerate che arrivano a velocità superiori ai 180 chilometri all'ora.

Innegabile la curiosità che hanno destato in rete le immagini e chissà che anche le forze dell'ordine non siano "attirate" dal filmato e non decidano di avviare indagini per risalire all'identità di chi era in sella.... un pensiero che deve avere avuto anche ha chi pubblicato il video considerato che lo ha cancellato