Mandello

Il Natale solidale della Comini: fondi per studiare le malattie rare

La onlus propone iniziative e campagne per sostenere la ricerca scientifica

Il Natale solidale della Comini: fondi per studiare le malattie rare
Cronaca Lago, 25 Dicembre 2020 ore 17:00

L’onlus «Luigi Comini»  di Mandello non si ferma neanche di fronte alle difficoltà legate all’emergenza sanitaria che hanno penalizzato in generale tutto il mondo dell’associazionismo, fermo al palo da parecchi mesi.  Il sodalizio, guidato dal presidente Renato Comini,  ripropone le consuete iniziative per raccogliere fondi in occasione delle feste natalizie: contributi che servono a finanziare la ricerca scientifica per tentare di trovare una cura alle rare malattie mitocondriali, tra le quali la sindrome di Pearson. Patologia quest’ultima che ha colpito da vicino proprio la famiglia Comini.

Il Natale solidale della Comini: fondi per studiare le malattie rare

A parlare è la figlia di Renato, Paola, che si occupa attivamente dell’associazione: «In questi mesi proponiamo, come di consueto, la vendita di panettoni, pandori, sacchetti di riso Carnaroli e comode tracolle in cotone grezzo. Sono tutte idee regalo che, se acquistate, ci aiutano concretamente a sostenere tutti i nostri progetti. Nonostante il difficile periodo confidiamo nella generosità delle persone e nella loro sensibilità. Dal nostro canto, ci siamo attrezzati per fare direttamente le consegne a domicilio delle prenotazioni in totale sicurezza».

Il sodalizio

L’associazione, nata nel 2017, in questi anni ha già fatto molto. E’ stato avviato il progetto «Mitofight – modelli sperimentali per combattere la malattia di Pearson», in collaborazione con la Mitochondrial Biology Unit di Cambridge, l’Università di Padova e la U.O. di Neurogenetica molecolare dell’Istituto neurologico «Carlo Besta» di Milano. L’associazione ha anche preso contatti con una fondazione americana, la «Champ foundation», che ne condivide l’impegno nella ricerca, sostenendo il lavoro di un giovane medico, il dottor Suneet Agarwal del «Boston Children’s hospital».

La strada verso una cura è però ancora molto lunga, fatta di esperimenti, tentativi e intuizioni. Chi volesse dare il proprio contributo trasformando questo Natale così particolare in una festa solidale, può contattare il 347 2650098 o inviare una mail a info@luigicominionlus.org.

(Nella foto di copertina i piccoli testimonial dell’associazione «Luigi Comini» che è nata per aiutare i bambini come Renato (a destra) affetti dalla sindrome di Pearson e dalle rare malattie mitocondriali).