Lutto

Giornata vittime Covid, bandiere a mezz’asta e cerimonie in tutto il territorio. Monsignor Delpinini nel Lecchese

Omaggio alle persone che hanno pagato con la vita il tributo alla pandemia che ha flagellato anche il Lecchese.

Giornata vittime Covid, bandiere a mezz’asta e cerimonie in tutto il territorio. Monsignor Delpinini nel Lecchese
Cronaca Lecco e dintorni, 18 Marzo 2021 ore 10:14

Giornata vittime Covid: bandiere a mezz’asta e cerimonie in tutto il territorio per commemorare le centinaia di persone che hanno pagato con la vita il tributo alla pandemia che ha flagellato anche il Lecchese.

Giornata vittime Covid

Già da stamattina sui municipi campeggiano le bandiere a mezz’asta (nella foto di copertina il palazzo municipale di Oggiono). Tutti i sindaci e gli amministratori si fermeranno alle 11 per osservare un minuto di silenzio,

Il Comune di Olgiate Molgora osserverà invece un momento di raccoglimento nel cortile della Casa famiglia, uno dei luoghi simbolo della “prima linea” della lotta al Covid. Molti Comuni della nostra provincia   hanno deciso di organizzare delle piccole cerimonie di commemorazione ai cimiteri o comunque nei pressi di alcuni luoghi significativi.

Il sindaco di Lecco Gattinoni

Nella prima giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da coronavirus, in concomitanza con l’arrivo a Bergamo alle ore 11 del Presidente del Consiglio dei Ministri, ho raccolto l'invito di Anci a osservare un minuto di silenzio davanti alla sede comunale indossando la fascia tricolore.

 

Il momento, rivolto a tutti i Sindaci d'Italia, vuole essere sia segno di unità sia modo simbolico per conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone che sono decedute a causa dell'epidemia, onorando in particolare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari. Per tutta la giornata odierna, le bandiere del Comune saranno esposte a mezz’asta.

Delpinini nel Lecchese per omaggiare le vittime del virus

Oggi pomeriggio Monsignor Mario Delpini, arcivescovo di Milano, visiterà i cimiteri delle cinque parrocchie lecchesi di rito ambrosiano della Diocesi di Bergamo, epicentro della prima ondata della pandemia.

La visita dell’Arcivescovo inizierà alle 16. Si comincerà dal cimitero di Vercurago, per passare poi ai comuni di Calolziocorte, Monte Marenzo, Erve, Carenno. Tutti le comunità ecclesiali di questi centri della valle San Martino appartengono alla diocesi orobica, pur essendo storicamente legate alla diocesi ambrosiana.

Il termine delle visite religiose è previsto alle 20:30, nella chiesa  Maria Immacolata di Carenno. Qui monsignor Delpini celebrerà la messa in memoria di don Adriano Locatelli, sacerdote della parrocchia morto di Covid proprio il 19 marzo 2020.

Draghi omaggia i bergamaschi

La giornata di oggi sarà particolarmente emozionante per i paesi della Bergamasca, terra che più di altre ha pagato un tributo altissimo in termini di vite al Covid. In tutti i paesi dell’Isola e della Valle San Martino ci saranno delle commemorazioni, nel capoluogo avverrà addirittura la visita del presidente del Consiglio. Mario Draghi, intorno alle 11, sarà al cimitero Monumentale in segno di solidarietà e vicinanza alle famiglie delle oltre seimila vittime bergamasche della prima ondata (se si va oltre i dati certificati). La presenza del pubblico è vietata, ma la cerimonia verrà trasmessa in diretta su Rai 1.