Furto e botte a H&M: in manette

Il ventunenne è stato condannato a un anno e nove mesi di reclusione

Furto e botte a H&M: in manette
23 Settembre 2017 ore 14:46

Furto e botte in pieno centro a Lecco. Il responsabile dell’aggressione e della rapina impropria è stato arrestato, processato e condannato.

Furto e botte

Gli uomini della Questura, nel pomeriggio del 22 settembre, hanno fatto scattare le manette intorno ai polsi di Ayoub Noureddine, marocchino, classe 1996. Il giovane è accusato di rapina impropria. Il ventunenne aveva tentato di rubare alcuni abiti all’interno del negozio H&M di via Roma, ma il vigilante del punto vendita si era accorto di tutto.

L’aggressione e la fuga

Quando la guardia infatti ha chiesto al giovane di aprire il suo zaino, il ventunenne gli ha sferrato un pugno ed è scappato verso il lungolago. Rincorso dal vigilante il giovane è comunque riuscito a divincolarsi e scappare mollando lo zaino con la refurtiva. Sul posto sono interveniti gli agenti di polizia che poi sono riusciti a rintracciarlo al Pronto Soccorso del Manzoni dove il 21enne si trovava con uno zio

L’arresto e il processo

Il giovane è stato arrestato e processato con rito direttissimo nella mattinata di sabato. Il giudice lo ha condannato a un anno e nove mesi di reclusione, oltre al pagamento di 412 euro di sanzione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia