Cronaca
Oggiono

Furti sulle auto: beccato il malvivente che ha distrutto 17 vetture

Il giovane aveva raggiunto la zona a bordo di un monopattino che ora è stato posto sotto sequestro

Furti sulle auto: beccato il malvivente che ha distrutto 17 vetture
Cronaca Oggionese, 01 Febbraio 2022 ore 13:31

Furti sulle auto: beccato il malvivente che ha distrutto 17 vetture. Un episodio assurdo quello avvento a Oggiono in Largo Mosè Mosacci nella notte tra il 25 e il 26 gennaio sul quale hanno indagato i Carabinieri che ieri, lunedì 31 gennaio, hanno individuato il colpevole. Si tratta di un giovane del posto che, per mettere a segno i colpi, non si era fatto scrupoli di mandare un frantumi i finestrini di una ventina di macchine parcheggiate.

LEGGI ANCHE Malviventi in azione a Sala: rubate le marmitte dalle auto

Furti sulle auto: beccato il malvivente che ha distrutto 17 vetture

Le indagini  dei militari si sono sviluppate inizialmente attraverso la  visione degli apparati di videosorveglianza comunale. L'occhio del "grande fratello" ha immortalato notato un giovane che, alla guida di un monopattino elettrico, ha compiuto rapidamente il raid. Successivamente i militari hanno identificato il ragazzo grazie  mirate ricerche in cui la conoscenza del territorio è stata imprescindibile.

La successiva perquisizione delegata dall’Autorità Giudiziaria nell’abitazione dell’indagato ha permesso di rinvenire la quasi totalità della refurtiva asportata, che era elencata nelle varie denunce sporte dalle vittime. Diverse paia di occhiali, un borsone, kit di pronto soccorso, auricolari, un mini compressore, cavi per auto ed altro: il malvivente aveva fatto razzia di ogni cosa si trovasse a bordo delle vetture.

Sono stati inoltre recuperati e sottoposti a sequestro gli indumenti indossati durante  I furti ed il monopattino con cui il presunto autore si è assicurato la fuga.

"Nei prossimi giorni il materiale, una volta dissequestrato e riconosciuto, verrà restituito ai legittimi proprietari e non si esclude che altri veicoli possano essere stati oggetto delle stesse e attenzioni e pertanto i proprietari sono invitati a sporgere la pertinente denuncia-querela" sottolineano i Carabinieri.

 

 

 

Seguici sui nostri canali