Imprenditrice bussa alla porta di Maroni: “Vittima dei ladri, lo Stato non mi protegge”

"Voglio che mi dica cosa devo fare per proteggere la mia attività"

Imprenditrice bussa alla porta di Maroni: “Vittima dei ladri, lo Stato non mi protegge”
Cronaca 31 Ottobre 2017 ore 10:19

Imprenditrice meratese in balia dei malviventi: “Nessuna compagnia è più disposta ad assicurarmi”

Imprenditrice della Laserfish reclama protezione dallo Stato

La sua parte di onesta cittadina, rispettosa delle regole, l’ha sempre fatta. Ma ora Giusy Spreafico, amministratrice della Laserfish, non ce la fa più: dopo che i ladri per la sesta volta hanno saccheggiato la sua attività a Brugarolo di Merate, vuole risposte dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. “Mi dica cosa devo fare per proteggere la mia attività perché non posso accettare di vivere in balia dei ladri. Il fatto è che i malviventi sanno di poter agire impuniti perché in Italia la pena è un optional. Se gli fai qualcosa, gli devi pure pagare i danni; e se riescono a beccarli, il giorno dopo li lasciano andare, loro varcano la frontiera e chi s’è visto s’è visto”.

L’amaro sfogo dell’imprenditrice sul Giornale di Merate in edicola da martedì 31 ottobre

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli