Lecco

Fratelli d’Italia in stazione per protestare contro l’abolizione del Decreto sicurezza VIDEO

Mastroberardino: "Siamo in stazione perché è un luogo simbolo dei problemi di Lecco"

Cronaca Lecco e dintorni, 01 Dicembre 2020 ore 16:31

Il gruppo di Fratelli d’Italia è sceso in piazza nel pomeriggio di oggi, martedì 1 dicembre 2020, per dire no all’allentamento delle maglie del Decreto sicurezza.

In Stazione anche gli onorevoli Butti e Fiocchi

In piazza della stazione a Lecco  erano presenti l’On. Alessio Butti, l’On. Pietro Fiocchi, il coordinatore provinciale di FDI Fabio Mastroberardino, il Coordinatore cittadino di Lecco Enrico Castelnuovo e i consiglieri comunali del capoluogo, Giacomo Zamperini e Marco Caterisano. Tutti insieme per protestare contro l’introduzione, da parte della Camera, di norme meno restrittive su immigrazione e sicurezza. “Questa settimana il Governo, con varie fiducie sta portando avanti l’abolizione del Decreto sicurezza – ha spiegato Mastroberardino – Si sta facendo ostruzionismo a livello parlamentare e oggi abbiamo deciso di essere in stazione perché è un luogo simbolo di tanti problemi della città”.

L’onorevole Fiocchi: “Più strumenti alla polizia”

“Purtroppo questo Governo sta prendendo una serie di decisioni che non sono in linea con quello che l’Italia vuole – ha detto l’onorevole Pietro Fiocchi – Siamo in un momento di crisi economica pazzesca. Sull’immigrazione non dobbiamo dimenticarci che il terrorista cha compiuto l’attacco in Francia era passato da Lampedusa. Sarebbe meglio dare gli strumenti alla nostra polizia che è sul campo per bloccare queste entrate. Invece il Governo ha deciso di allargare ancora di più le maglie della rete”.

Zamperini: “Eliminare il Decreto, uno follia”

“Eliminare il Decreto sicurezza è una follia – ha detto il capogruppo Giacomo Zamperini – Le emergenze sono ben altre. Il controllo delle frontiere in questo periodo dovrebbe aumentare non essere rimosso. Ci auguriamo che questo Governo si concerti di più sui problemi dei cittadini e sempre meno sui problemi ideologici che riguardano pochi. Ci sono categorie di commercianti che non hanno visto un euro, chi nel 2019 non ha fatturato perché hanno ristrutturato. Invece di concentrarsi sui problemi seri dei cittadini il Governo cancella in modo ideologico il Decreto sicurezza”.

L’onorevole Butti: “Stiamo facendo una battaglia impegnativa”

L’onorevole Butti: “Stiamo facendo una battaglia impegnativa. L’intento del Governo è quello di ammorbidire la Legge sull’Immigrazione. Siamo in piazza della Stazione di Lecco perché è uno dei luoghi di degrado della città. La stragrande maggioranza degli stranieri irregolari, ma gari autori di reato, non può essere espulsa. Infatti oggi in Italia viene espulso l’11% dei clandestini. E’ una percentuale bassissima e poi ci lamentiamo se stranieri con tre o quattro provvedimenti di espulsione sulle spalle continuano a girovagare per le nostre città, commettendo altri reati. Quasi tutti gli emendamenti presentati da Fratelli d’Italia alla Camera mirano proprio a irrigidire i meccanismi per l’espulsione”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità