Cronaca
Disposizioni

Frana sulla Lecco-Ballabio: attivato protocollo di emergenza

Viabilità alternativa coordinata sulla vecchia strada di collegamento dal capoluogo alla Valsassina. Difficile che la ss36dire venga ripristinata a breve.

Frana sulla Lecco-Ballabio: attivato protocollo di emergenza
Cronaca Lecco e dintorni, 09 Dicembre 2022 ore 17:29

Frana sulla nuova Lecco-Ballabio: è stato immediatamente attivato il Protocollo di Emergenza sotto la guida della Prefettura di Lecco - Ufficio Territoriale del Governo e che vede coinvolti i comuni di Lecco e Ballabio e la Provincia di Lecco. Difficile che la Ss36dir  venga ripristinata a breve stante l'ingente quantitativo di materiale che ingombra la carreggiata e la necessità di mettere in sicurezza il versante franato.

Protocollo di emergenza: senso unico alternato per mezzi pesanti

Sulla strada denominata "vecchia Lecco-Ballabio" è stato istituito un senso unico alternato di marcia per i mezzi pesanti, con punto di blocco in zona Camera di Commercio (via Tonale) e un altro in zona ponte della Gallina. Allo stesso tempo si raccomanda fortemente agli escursionisti di non percorrere i sentieri con imbocco da Versasio, Bonacina e Ballabio.

Constatate le condizioni meteorologiche si raccomanda di utilizzare il mezzo privato solo se strettamente necessario. Considerata l'entità del distacco, che non ha causato vittime, non è possibile prevedere al momento una riapertura in tempo breve della strada interessata: si raccomanda massima attenzione.

Due persone miracolosamente scampate

"In relazione alla caduta improvvisa di materiale roccioso con massi di enormi dimensioni, che hanno ostruito l’imbocco della Galleria Giulia sulla Strada statale 36 RAC Lecco-Ballabio-Valsassina, coinvolgendo un’autovettura, è stato immediatamente convocato, presso la Prefettura, il C.C.S. per il coordinamento delle attività di soccorso e per la gestione della viabilità" ha ufficialmente comunicato nel tardo pomeriggio la Prefettura.
"Gli occupanti del veicolo, immediatamente soccorsi dai Vigili del Fuoco e da Areu118, hanno riportato ferite giudicate lievi" la confortante conferma della notizia arrivata dai primi soccorritori sul posto: le due persone a bordo del furgone travolto  dalla scarica di massi sono miracolosamente scampati.

Gallerie liberate dai veicoli

"Le gallerie della RAC sono state completamente liberate dai veicoli presenti al momento dell’evento franoso e sul posto è intervenuto personale dell’A.N.A.S., unitamente ad un geologo, con il supporto tecnico di un altro geologo inviato dalla Direzione Generale Territorio e Protezione Civile della Regione Lombardia" ha fatto sapere la Prefettura di Lecco.

Domani ispezione aerea con un elicottero

Nella giornata di domani potrà essere anche effettuata un’ispezione aerea con l’ausilio di un elicottero messo a disposizione dalla cennata Direzione Regionale. "Tenuto conto che le condizioni della viabilità generale si prospettano difficoltose, nel corso del C.C.S., si è deciso, al momento, di adottare per i veicoli pesanti diretti o provenienti dalla Valsassina, il senso unico alternato sulla SP62 nel tratto compreso tra Lecco e Ballabio, al fine di evitare che, incrociandosi sui tornanti della vecchia strada provinciale, blocchino la circolazione".

Consigliata la ss36 fino a Bellano per raggiungere la Valsassina

Per tutte le altre categorie di utenti, provenienti da Sud, si consiglia di raggiungere la Valsassina percorrendo la SS 36 fino all’uscita di Bellano, per poi proseguire, secondo le indicazioni lungo la SS 754. Analogamente per gli utenti che si muovono dalla Valsassina, si consiglia di raggiungere Lecco o l’area metropolitana di Milano utilizzando la SS 754.

Seguici sui nostri canali