Forte vento a Lecco: chiuse le funivia per Erna e Bobbio

In via precauzionale, a causa delle forti raffiche, entrambi gli impianti di risalita sono stati bloccati. Allerta meteo arancione

Forte vento a Lecco: chiuse le funivia per Erna e Bobbio
Lecco e dintorni, 04 Febbraio 2020 ore 10:14

Forte vento a Lecco: chiuse le funivie per Erna e Bobbio. In via precauzionale, a causa delle forti raffiche, entrambi gli impianti di risalita sono stati bloccati.

Forte vento a Lecco: chiuse la funivia per Erna e Bobbio

La sala operativa della protezione civile di Regione Lombardia ha emesso un avviso di criticità moderata (codice arancione: attenzione)  per

  • rischio vento forte, dalle ore 6 di martedì 4 febbraio 2020 fino al prossimo aggiornamento, nell'area omogenea IM-05 (Lario e Prealpi occidentali: province di Como e Lecco)
  • rischio incendi boschivi, dalle ore 0.00 di martedì 4 febbraio fino al prossimo aggiornamento, nell'area omogenea F5 (Lario: province di Bergamo, Como e Lecco).

Una saccatura di origine nordatlantica è è entrata sull’Europa Centrale nella sera di  lunedì 3 febbraio, spostandosi verso sud e iniziando a interessare il Nord Italia dalla prossima notte, apportando deboli nevicate sulla fascia alpina e forti venti anche a carattere di foehn.

LEGGI ANCHE Vento forte: allerta arancione della Protezione Civile

Sulla Lombardia è prevista una prima fase acuta tra la mattinata e il primo pomeriggio di domani 4 febbraio, con ventilazione prevalentemente da ovest nei bassi strati e contributo favonico solo parziale, in presenza di nevicate sulle Alpi orientali. Dopo una irregolare attenuazione dei venti nella serata del 4 febbraio e nella notte successiva, il flusso si orienterà da nordovest con un nuovo rinforzo dei venti sulla Lombardia fino al primo pomeriggio di mercoledì 5 febbraio. Poi si avrà lo spostamento graduale della perturbazione verso est, con correnti settentrionali secche e di debole intensità.

Venti forti o molto forti diffusi su tutta la regione

Tutto l'evento sarà accompagnato in alta quota da venti forti o molto forti diffusi su tutta la regione (70-110 km/h oltre 2500-3000 metri slm).
A bassa quota invece i primi rinforzi si avranno sull’Oltrepò Pavese a partire dalla serata di oggi 3 febbraio, con intensificazione tra la successiva notte ed il mattino di domani 4 febbraio: al di sopra dei 300 metri slm sono previsti rinforzi da sudovest e poi ovest, con velocità medie tra 30 e 45 km/h e raffiche fino a 55-70 km/h.

Dal mattino di martedì 4 febbraio invece si avranno estesi rinforzi da nordovest su tutta la parte occidentale della regionein successiva rapida estensione anche alla pianura orientale (velocità medie orarie tra 20 e 50 km/h e raffiche tra 40 e 70 km/h). In questa fase sui rilievi centro-orientali si potranno avere comunque venti forti anche in valle, ma il contributo principale sarà oltre i 1200-1500 metri e sui versanti esposti.

Per la giornata di domani 4 febbraio attese inoltre deboli nevicate da nord sulla fascia alpina, con accumuli diffusi e massimi sulla zona di confine, fino a 15 cm nella parte più settentrionale oltre 1000 metri, tra 1 e 5 cm sparsi su Orobie ed Alta Valcamonica.
Dal pomeriggio di domani 4 febbraio, calo dello zero termico tra 1000 e 1400 metri, con possibili nevicate o nevischio anche a quote inferiori, ma prevalentemente limitate al versante retico.

Vi invitiamo a seguire i comportamenti di autoprotezione.


>
  Avviso di criticità regionale n. 4 del 3 febbraio 2020 (.pdf - 737 KB)
> Allerta di Protezione civile n. 5 del 3 febbraio 2020 (.pdf - 561 KB)

>  Previsioni meteorologiche di Arpa Lombardia

 

Seguici sui nostri canali