Mobilitazione a Lecco

Flashmob degli studenti in piazza Garibaldi contro il razzismo e Trump

La manifestazione questo pomeriggio, organizzata dall'Unione degli Studenti. Decine di ragazzi mobilitati a sostegno delle proteste negli Stati Uniti.

Flashmob degli studenti in piazza Garibaldi contro il razzismo e Trump
Lecco e dintorni, 06 Giugno 2020 ore 17:03

Studenti in piazza per manifestare contro razzismo ed a sostegno delle proteste negli USA e nel mondo.

LEGGI ANCHE “Giustizia per Floyd”: corteo in centro Lecco FOTO

Studenti in piazza a Lecco

Questo pomeriggio piazza Garibaldi a Lecco  ha fatto da cornice al flashmob organizzato dalla sezione lecchese dell’Unione degli Studenti. Decine i giovani che hanno partecipato alla mobilitazione  lanciata su scala nazionale dal sindacato studentesco, Link e Rete della Conoscenza in seguito alle proteste per l’omicidio di George Floyd.

Protesta contro Trump

“Nel mirino della protesta anche Donald Trump che attacca gli Antifascisti chiedendo che vengano considerati un’organizzazione terroristica” avevano annunciato alla vigilia gli organizzatori del flashmob. “Iniziative simili si terranno in tutte le città d’Italia e in altri Paesi, dando inizio a una mobilitazione nazionale e globale nel rispetto delle norme dettate dal Coronavirus. Una mossa decisa e coraggiosa contro la violenza, il razzismo, il colonialismo, la repressione e non da ultimo il governo di Trump”.

La poesia di Giovanna

Nell’occasione  Giovanna  Terracciano ha dato lettura a una poesia scritta  per sua figlia  Sara, italo-senegalese, “affinché la libertà e la giustizia possano creare un futuro migliore per i nostri figli”.

#ICANTBREATHE

Respira, abbi fiducia nel domani perché un nuovo giorno ti sta aspettando per dare vita al tuo tempo, sognalo.

Respira e vivi senza remore perché la libertà non è più pura illusione. Non abbiamo bisogno di chiedere il permesso, fidati.

Respira perché chiunque può essere in grado di amare, ma c’è bisogno di fiducia. Io sono qui se tu ci sei, credici.

Respira dai valore alle mie parole se ti dico che infondo se anch’io sono quel che sono è grazie anche a ciò che sei tu, ascoltami.

Respira arricchisci i tuoi pensieri, decora i tuoi spazi con tutto ciò che posso offrirti, come faccio io con te, accoglimi.

Respira, io sono diverso, ognuno di noi è diverso cerca parti di me che ti somiglino. Ti vengo in contro se anche tu mi vieni incontro, accettami.

Respira, riconosci e conquista la forza nelle radici della tua anima e poi prova a sradicarle. cerca il coraggio per fare pace con te stesso, sorridimi.

Respira per l’amore di tua madre che ogni giorno attende il tuo ritorno,
ci sarà il muso di un bambino sul tuo petto ad ascoltare il battito del tuo cuore, amati.

Respira, la nostra civiltà è regolata dalle leggi, le leggi nascono dal bene nel nome della giustizia. Questa è la tua casa, sei al sicuro, rilassati.

Respira, siamo liberi dall’indifferenza e disprezziamo ogni violenza. l’oppressore è solo uno stolto vittima di sé stesso, non c’è più nulla da temere. Ora afferra la mia mano, perdonami.

Respira, ognuno di noi muta forma mille volte e non possiede mai uno stesso solo colore. Il mio dipende dalla luce. Posso cambiarlo se vuoi che ti somigli e se non riesci a ritrovarti, prova a cercare nei miei occhi, guardami.

Non riesco a respirare…

Giovanna

Mario Stojanovic

15 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia