Esilarante scherzo del Le Iene al fratello di Mario Balotelli con la complicità di due lecchesi VIDEO

Dario Polvara e Pasquale Esposito protagonisti ieri sera in una puntata tutta da ridere.

Lecco e dintorni, 24 Ottobre 2018 ore 08:29

"La vendetta è un piatto che va servito freddo. Così, a un anno di distanza, è arrivato il momento per Mario Balotelli di vendicarsi su suo fratello Enock, che era stato nostro complice in uno scherzo al calciatore del Nizza e della Nazionale Italiana". Così è iniziato, ieri sera, il divertentissimo servizio del Le Iene girato nella nostra città. Sì perchè è stata Lecco a far da sfondo alla tremenda burla e sono stati due lecchesi a rendere tutto possibile. Ma andiamo con ordine...

Pasquale Esposito della Evo Sound complice perfetto

In quale tranello il  fratello Mario e le Iene hanno fatto cadere il giovane Balotelli? L’occasione si presenta quando Enock vuole vendere la sua macchina.  Ed è qui che entra in gioco il primo dei lecchesi coinvolti. Si tratta di Pasquale Esposito della Evo Sound, una officina specializzata nella manutenzione di auto di lusso (Mario Balotelli è cliente abituale) che si trova a Germanedo.  Proprio con la complicità del bravissimo Esposito, che si è comportato da attore navigato non tradendo nessuna incertezza Le Iene fanno chiamare  Enock per dirgli che c’è finalmente un acquirente.

Il compratore inquietante

Quello che il "fratellino" di Mario non sa non sa è che lacquirente sembra uscito da una puntata di Gomorra. Fausto Morabito si presenta alla concessionaria con il suo scagnozzo, una guardia del corpo talmente imponente da sovrastare tutti. Appena Enock si ritrova solo con il suo amico, gli confessa che i due non gli hanno fatto per nulla una buona impressione. Ma decide di fidarsi e vendere l'auto.

Dario Polvara dell'autoscuola Lecchese scambia gli assegni

Ed è qui che il secondo lecchese, Dario Polvara dell'autoscuola Lecchese, mette la ciliegina nella torta. Sì perchè tutto il gruppo va nell'autoscuola per formalizzare l'atto di vendita. Il boss firma un assegno Enock controlla la cifra: 18.700 euro. Si può procedere con le firme. Ma a questo punto Polvara , ovviamente  complice del Le iene, scambia l’assegno da 18.700 euro con uno da 18 euro e 70 centesimi. Solo una volta salito in macchina, quando pensa che tutto sia andato bene, Enock controlla l’importo: ha venduto la sua macchina per 18 euro! La reazione non è delle migliori...

L'arrivo di Mario Balotelli a Germanedo

Tutti tornano da Evo sound. Il truffato si dispera e casualmente a Lecco arriva anche suo fratello Mario che lo prende letteralmente per i fondelli. Uno psicodramma (che fatica per esposito non ridere!!!) che si conclude con l'intervento del Le Iene che svelano lo scherzo!