Cronaca
Violenza

Ennesima rissa a Lecco: scia di sangue in via Cavour, VIDEO

Botte da orbi intorno alle 18.30 di ieri

Cronaca Lecco e dintorni, 29 Novembre 2022 ore 08:24

Ennesimo episodio di violenza nel salotto buono, ennesima rissa a Lecco. Un episodio talmente cruento le cui conseguenze sono state ben visibili a tutti, con una scia si sangue lungo via Cavour che non è purtroppo passata certo inosservata.

Ennesima rissa a Lecco: scia di sangue in via Cavour

E' successo nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 28 novembre 2022, a pochi passi dal municipio  mente proprio a Palazzo Bovara era riunito il Consiglio Comunale. E ovviamente il tema dei ripetuti episodi di degrado (solo settimana scorsa altre botte  cha hanno spinto poi la Questura a organizzare un servizio di controllo straordinario in centro Lecco) è entrato prepotentemente nella discussione.

Una nuova scia di sangue nel vero senso del termine... Con l'assoluto paradosso di una rissa a 100 metri dal Comune in cui in diretta si tenta di chiedere conto della sicurezza in città -  ha sottolineato il consigliere di Lecco Ideale Filippo Boscagli -  Ecco il risultato dell'ennesima rissa in pieno centro (altezza negozio TIM di via Cavour) ed in orario, le 18.30, in cui la città è piena e si muove al rientro da Milano o in uscita da uffici e negozi. Un declino inesorabile e inaccettabile a cui si deve dare immediata soluzione".

Anche il consigliere di Fratelli di Italia Giacomo Zamperini, che nei giorni scorsi ha chiesto l'intervento dell'esercito e di munire gli agenti del Comando di polizia municipale di pistole a impulsi elettrici,  è tornato a invocare una presa di posizione da parte dell'Amministrazione per implementare le misure di sicurezza nell'area della stazione, a partite dall'installazione di nuove telecamere che immortalino le aree "buie" ovvero quelle non attualmente inquadrate dal sistema di videosorveglianza.

Dal canto suo l'Amministrazione, per voce del vicesindaco e assessore alla sicurezza Simona Piazza, ha annunciato controlli mirati nelle zone calde.

Seguici sui nostri canali