Nata associazione per la sicurezza in gravidanza e in sala parto

Medici in campo per la salute e la sicurezza delle future mamme.

Nata associazione per la sicurezza in gravidanza e in sala parto
Lecco e dintorni, 25 Maggio 2018 ore 15:03

E’ nata una associazione per la sicurezza in gravidanza e in sala parto. Si chiama Cameo, ed è l’acronimo di Centro Addestramento Multidisciplinare Emergenze Ostetriche il nuovo sodalizio promosso in primo luogo da alcuni medici dell’ospedale Sant’Anna di Como a partire dal lecchese Renato Maggi , ex primario di ostetricia e ginecologia che ha recentemente raggiunto il traguardo della meritata pensione.

Il sodalizio

L’associazione, che ha un respiro a carattere regionale, ha come obiettivo primario quello formare tutti gli operatori sanitari che affiancano le donne in uno dei momenti più delicati della loro vita, dentro e fuori l’ospedale. Come detto a presiedere il gruppo è il dottor Maggi di Lecco mentre i vice sono Ofelia Grajner ed Enrico Orsenigo. Marisa Pulimeno è la segretaria e i consiglieri sono Gigliola Cerruti, Paolo De Biasio e Daniela Paganini.

Sicurezza in gravidanza e in sala parto

“Questa iniziativa, fortemente voluta da operatori sanitari che operano nelle Sale Parto lombarde, vuole diffondere la cultura dell’ addestramento sul campo per la prevenzione e la gestione degli eventi di emergenza in gravidanza” spiegano i promotori del nuovo sodalizio. “L’obbiettivo ultimo è la salvaguardia della salute madre e del bambino di fronte ad eventi che mettono in pericolo la loro incolumità. Le simulazioni avanzate sono il metodo più efficace per allenarsi ed ottenere miglior tempestività e coordinamento d’azione nella squadra di professionisti che operano nelle emergenze ostetriche (medici, ostetriche, anestesisti, neonatologi, infemieri)”.

Le tragedie in sala parto

L’analisi dei fallimenti in situazione di emergenza ha evidenziato che una discreta quota di essi è legata ad errori tecnici di applicazione, delle più recenti conoscenze mediche (skill tecnici).  Ma una quota significativa di insuccessi è legata a difficoltà organizzative e/o comunicative che rende inefficace o intempestiva l’azione pur corretta dell’equipe. I provvedimenti più opportuni ad affrontare la situazione sono noti ma la loro attuazione è fortemente ostacolata da mancanza di coordinamento e organizzazione del gruppo.  Proprio per questo uno degli obiettivi di Cameo è organizzare delle simulazioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia