Cronaca
Aveva 63 anni

E' morto Stefano Galli, ex consigliere regionale, leghista della prima ora

Colpito dalla malattia, pochi giorni fa era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Era stato travolto dallo scandalo Rimborsopoli

E' morto Stefano Galli, ex consigliere regionale, leghista della prima ora
Cronaca Valsassina, 22 Ottobre 2021 ore 15:49

Stefano Galli leghista della prima ora e volto storico del Carroccio della provincia di Lecco è morto oggi, venerdì 22 ottobre a 63 anni. Nato a Lecco nel 1958, cresciuto a Calolziocorte e poi  trasferitosi in  Valsassina, Galli aveva casa a Pasturo. Colpito dalla malattia, pochi giorni fa era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

E' morto Stefano Galli, ex consigliere regionale, leghista della prima ora

Lunga la sua militanza nella Lega che nel 1999 lo aveva portato a sedersi sui banchi del Consiglio regionale. Al Pirellone era rimasto fino al 2013 ricoprendo per altro diversi ruoli,  e tra questi, in due legislature, quello di presidente della Commissione sanità. Non solo ma era stato anche Capogruppo della Lega, sempre in Regione Lombardia.

Travolto, insieme a un nutrito gruppo di politici,  dallo scandalo "Rimborsopoli" sulle spese pazze a Palazzo Lombardia si era ritirato dalla scena politica. Proprio nell'ambito dell'inchiesta a luglio di quest'anno era stato condannato a dal Tribunale di Milano  4 anni e 2 mesi.

 

"Stefano Galli, storico Leghista lecchese è stato un  Uomo e un Politico che ha formato una generazione -  lo ricorda oggi Paolo Grimoldi, ex segretario regionale della Lega Lombarda -   Negli anni Novanta, è stato il primissimo riferimento per i nascenti Giovani Padani. Piango per te, Stefano, e allo stesso tempo sono grato e onorato di averti conosciuto e avuto come compagno di battaglia. Ti ricordo per la grinta e la grande amicizia con il Capo. Ti ricordo per la determinazione nel combattere per la tua gente e il tuo territorio: molte delle battaglie e dei risultati in regione Lombardia sono merito tuo! Continuerò a portare avanti anche per te la lotta per una Lombardia Autonoma e Libera".

A piangere Galli oggi è anche la senatrice ed ex sindaco di Lecco Antonella Faggi:

"È stato un nostro militante, ha ricoperto ruoli istituzionali importanti. Purtroppo negli ultimi anni vicende giudiziarie lo hanno colpito e sicuramente amareggiato. L’uomo può anche sbagliare, ma ora è un uomo libero da tutto e che è passato a vita migliore. E lo si deve ricordare per le cose buone che fatto. Ai Suoi cari le mie più sincere condoglianze".

 

"In molti lo ricordiamo oggi con affetto per quanto di buono ha saputo dare al movimento - ricorda anche Daniele Butti, Referente Provinciale Lega Salvini Premier  - Un uomo vero, combattente, sempre dedito alla causa Leghista. Gli errori, umani, non possono cancellare i sentimenti ed il lavoro fatto per perseguire gli ideali Leghisti. Che la terra ti sia lieve Stefano".

Cordoglio è stato espresso anche dall'Amministrazione comunale di Lecco diretta dal  sindaco Mauro Gattinoni:

"Comune di Lecco si unisce al cordoglio per la scomparsa di Stefano Galli, Consigliere comunale di Lecco per oltre un decennio, tra la fine degli anni ‘80 e l’inizio degli anni Duemila, e Consigliere regionale di Regione Lombardia dal 1990 al 2013. L'Amministrazione comunale ricorda con gratitudine il suo impegno civico ed esprime vicinanza alla sua famiglia".