Cronaca
Lecco

Durante la festa di Halloween da' di matto e azzanna un buttafuori: arrestato

Forse, considerato il tema della serata, deve essersi calato decisamente troppo nella parte del "licantropo" o "lupo mannaro" il giovane che è stato tratto in arresto con le accuse di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Durante la festa di Halloween da' di matto e azzanna un buttafuori: arrestato
Cronaca Lecco e dintorni, 02 Novembre 2021 ore 17:11

Durante la festa di Halloween da' di matto e azzanna un buttafuori. Forse, considerato il tema della serata, deve essersi calato decisamente troppo nella parte del "licantropo" o "lupo mannaro" il giovane che è stato tratto in arresto con le accuse di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Durante la festa di Halloween da' di matto e azzanna un buttafuori: arrestato

Le manette ai polsi del ragazzo, S.H., classe 2000, originario del Burkina Faso, regolare sul territorio nazionale e residente nel Lecchese, sono scattate la notte dell'1 novembre 2021 a Lecco, nei pressi della discoteca Orsa Maggiore. Tutto è successo nel cuore della notte. Gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Lecco durante   un controllo di polizia in occasione di una serata organizzata per la notte di Halloween, sono stati  allertati da uno degli addetti alla sicurezza del locale visto che all’ingresso c'era persona molesta.

Giunti fuori dal locale i poliziotti hanno notato subito  il ragazzo che si dimenava e cercava di aggredire gli addetti alla sicurezza. Gli agenti sono intervenuti cercando di sedare gli animi, invitando invitando il ragazzo  a calmarsi. Quest'ultimo,  nonostante si fosse reso conto della presenza dei poliziotti, noncurante della situazione, ha aggredito e minacciato gli operanti, cercando di colpirli e dimenandosi per andare ad aggredire uno dei buttafuori.

Ne è scaturita un’accesa colluttazione, durante la quale due poliziotti, per bloccare il 21enne,  hanno subito lesioni giudicate poi guaribili con prognosi rispettivamente di 5 e 7 giorni 

Gli addetti alla sicurezza hanno inoltre raccontato  ai poliziotti che, precedentemente, all’interno della pista da ballo del locale, S.H aveva infastidito e istigato altri avventori, senza un apparente motivo. Proprio per quella ragione gli uomini della security lo avevano accompagnato fuori dal locale. Gesto che non era piaciuto al 21enne che aveva pensato bene di dare un morso al braccio ad uno dei buttafuori, proprio qualche istante prima che intervenissero i poliziotti. 

Nella giornata di oggi, martedì 2 novembre in  Tribunale a Lecco è stato celebrato il processo direttissimo.  L’arresto è stato convalidato e il 21enne condannato alla pena di mesi 8 di reclusione.