Valmadrera

Dopo il lockdown riapre il CDD di Valmadrera

Da giovedì 16 luglio riapertura con misure di sicurezza e test sierologici alle famiglie dei ragazzi.

Dopo il lockdown riapre il CDD di Valmadrera
Lecco e dintorni, 26 Luglio 2020 ore 09:51

Nel mese di luglio il CDD di Valmadrera , dopo i mesi di lockdown e un’indagine tra le famiglie, ha riaperto la struttura.

CDD di Valmadrera: riapertura post-lockdown

Nel mese di luglio il C.D.D.di Valmadrera ha riaperto la struttura. La coordinatrice del centro, Betty Lenti, ha effettuato un’indagine tra le famiglie per evidenziare quale bisogno avessero i ragazzi ormai a casa da tempo per il lockdown e hanno risposto in sedici famiglie.Gli operatori hanno organizzato e iniziato attività di accompagnamento sul territorio, fisioterapia a domicilio e collegamenti da remoto con giochi e argomenti-ricordo fino al 15 luglio.

Esame sierologico per le famiglie dei ragazzi

Da giovedì 16 luglio la struttura ha riaperto e le famiglie dei ragazzi hanno firmato un “patto di corresponsabilità”che comprende la consegna dell’esame sierologico con esito negativo, la compilazione dell’autocertificazione, la rilevazione della temperatura e la disinfezione delle mani.

Misure di sicurezza ai tempi del coronavirus

I sedici ospiti sono divisi su due turni per un massimo di frequenza di cinque ore ciascuno e il rapporto con l’operatore è di uno a uno e uno a due come da disposizione decreto di A.T.S. garantendo così ad ogni ragazzo un operatore dedicato. Il servizio mensa e il servizio trasporto non sono stati ancora attivati.
I genitori hanno rispettato tutti i parametri di sicurezza richiesti contribuendo al buon funzionamenti del progetto.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia