Menu
Cerca
Cordoglio

Dolore per la morte di Loris Bonanomi, campione nella vita e nello sport scomparso a soli 51 anni

Sabato 8 maggio alle 15 la cerimonia funebre

Dolore per la morte di Loris Bonanomi, campione nella vita e nello sport scomparso a soli 51 anni
Cronaca Valle San Martino, 07 Maggio 2021 ore 21:34

Dolore per la morte di Loris Bonanomi, campione nella vita e nello sport scomparso a soli 51 anni. A piangerlo sono le comunità di Monte Marenzo e Torre de' Busi che sabato 8 maggio si stringeranno alla moglie Elisabetta e al figlio Samulele nel momento dell'addio. La cerimonia funebre verrà celebrata alle 15 nella chiesa parrocchiale di Monte Marenzo.

Dolore per la morte di Loris Bonanomi, campione nella vita e nello sport scomparso a soli 51 anni

Uomo dai valori forti, padre e marito affettuoso, grande sportivo, aveva condiviso la passione per la Bmx con un altro uomo che se ne è andato troppo presto, Maurizio Redaelli, laureatosi campione a Riccione  del mondo nel 1986, scomparso solo poche settimane fa a 52 anni. Come il garlatese Redaelli anche Bonanomi, che tutti chiamavano affettuosamente Sergino, aveva gareggiato a Riccione con la sua due ruote. Una passione, quella per la Bmx che aveva condiviso anche con il fratello Gianluca.

L'omaggio di Fontana

"Sergino non è stato solo un campione nello sport ma è stato un campione nella vita - ha ricordato  Angelo Fontana della Polisportiva area sociale di Monte Marenzo - Con la forza e la determinazione, con la sua bontà e il suo sorriso  è riuscito a raggiungere dei traguardi che  hanno dato un senso inestimabile alla sua vita. Semplice, cordiale e simpatico, sempre con il sorriso sulle labbra, lo ricordo da quando veniva al campo sportivo a giocare al pallone. Era conosciuto a Monte Marenzo grazie alla sua passione calcistica e ciclistica. Di quei suoi anni in bicicletta amo ricordare un terzo posto nell’86 nella categoria bmx a Riccione e alcune sue gare dal ’95 al ’96 quando faceva parte del Team Bianchi di Gimondi assieme al fratello".

Il dolore del sindaco Ninkovic

"Il sorriso di questa foto è quello che ha accompagnato la sua vita e che ha sempre donato a chi gli era vicino e ha avuto la fortuna di conoscerlo - ha ricordato il sindaco di Torre Eleonora Ninkovic postando una immagine di Bonanomi".

 

 

 

"Uomo umile, dal Cuore d'Oro ed estremamente forte nell'affrontare questo Suo cammino terreno. Le Comunità di Torre de' Busi e Monte Marenzo sono unite in questo momento di dolore e vicine alla cara moglie ed Amica Betty, all'adorato figlio, al fratello Gianluca e tutti i famigliari. Le più sentite condoglianze".