Menu
Cerca
Dolore

Addio al campione Maurizio Radaelli scomparso a 52 anni

Rispettando la sua volontà la famiglia ha compiuto un ultimo grande e generoso gesto acconsentendo all'espianto e alla donazione degli organi

Addio al campione Maurizio Radaelli scomparso a 52 anni
Cronaca Lecco e dintorni, 23 Aprile 2021 ore 09:54

La comunità di Garlate si è vestita a lutto per la scomparsa, a soli 52 anni, di Maurizio Radaelli. L’uomo, molto conosciuto in paese e non solo, aveva alle spalle un passato da sportivo di alto livello. Appassionato di due ruote, aveva ereditato dal papà Dante, fondatore del Team Bicimania Quota 20 Bmx l’amore  per le Bmx fino ad eccellere in questo settore e diventare, da giovanissimo, campione del mondo.

Addio al campione Maurizio Radaelli scomparso a 52 anni

Radaelli si è spento ieri, in un letto dell’ospedale Manzoni di Lecco dove si trovava ricoverato da alcuni giorni . La notizia della sua prematura scomparsa ha profondamente commosso la comunità garlatese. Anche il sindaco Beppe Conti, a nome dell’amministrazione ha voluto tributare un omaggio al concittadino che ha portato il nome di Garlate in alto nel mondo.

La comunità di Garlate partecipa al dolore della famiglia di Maurizio Radaelli, nella storia del nostro paese quale validissimo atleta della specialità ciclistica BMX, campione del mondo a Riccione nel 1986, specialità di cui ha contribuito all’affermazione e che tuttora vede la società garlatese come una delle migliori a livello nazionale ed internazionale. La giovane età di Maurizio acuisce il dolore per la sua perdita.

L’ultimo generoso gesto

Rispettando la sua volontà la famiglia ha compiuto un ultimo grande e generoso gesto acconsentendo all’espianto e alla donazione degli organi dell’amato 52enne che rivivrà nelle tante persone grazie a questo dono potranno avere la possibilità di guardare al futuro.

Nelle giornate  di domani, sabato 24 aprile e domenica, verrà allestita all’ospedale di Lecco la camera ardente.