Menu
Cerca

Diesel euro 3: stop dal primo ottobre. Ecco cosa cambia nei comuni lecchesi

Ecco tutte le novità e i comuni coinvolti nella nostra provincia

Diesel euro 3: stop dal primo ottobre. Ecco cosa cambia nei comuni lecchesi
Lecco e dintorni, 04 Settembre 2019 ore 10:34

Diesel euro 3: stop dal primo ottobre. Ecco cosa cambia nei comuni lecchesi. Con la recente delibera di Giunta Regionale n. 2055 del 31/07/2019  infatti a partire dal 1° ottobre 2019 sono estese a tutto l’anno le limitazioni alla circolazione per i veicoli euro 3 diesel e prende avvio il progetto MoVe-In (Monitoraggio Veicoli Inquinanti), che prevede la possibilità di monitorare le percorrenze dei veicoli tramite l’installazione a bordo di un dispositivo (c.d. “scatola nera”) in grado di fornire a Regione Lombardia i dati di percorrenza reale, al fine di introdurre nuove modalità di controllo per limitare le effettive emissioni prodotte dai veicoli stessi. Tutte le informazioni e la procedura per poter aderire saranno disponibili a partire dal 1° ottobre 2019 sulla web application www.movein.regione.lombardia.it

Diesel euro 3: stop dal primo ottobre. Ecco cosa cambia nei comuni lecchesi

Il bando rinnova veicoli commerciali, con scadenza prevista il 10 ottobre 2019, verrà prolungato al 2020 con l’aggiornamento dei criteri per l’accesso ai contributi. Entro fine settembre sarà pubblicato un nuovo bando rinnova veicoli dedicato ai privati cittadini.

MoVe-In

MoVe-In (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti) è un progetto sperimentale di Regione Lombardia che promuove modalità innovative per il controllo delle emissioni degli autoveicoli attraverso il monitoraggio delle percorrenze, che tiene conto dell’uso effettivo del veicolo e dello stile di guida adottato. Una scatola nera (black-box), installata sul veicolo, consente di rilevare le informazioni necessarie a tale scopo attraverso il collegamento satellitare ad un’infrastruttura tecnologica dedicata e abilitata a gestire le limitazioni alla circolazione dei veicoli più inquinanti. Il servizio di misurazione e trasmissione dei dati di percorrenza, attivo dal 1° ottobre 2019, è fornito dai fornitori dei servizi telematici (TSP) accreditati al progetto MoVe-In, selezionabili dalla web application dedicata al progetto disponibile dal 1° ottobre 2019 al link http://www.movein.regione.lombardia.it
La piattaforma telematica per aderire e gestire i servizi di MoVe-In è raggiungibile sia tramite web application che mobile application (App) da smart-phone, disponibile su App Store.

Possono aderire al servizio del progetto MoVe-In tutti i proprietari di veicoli circolanti in Regione Lombardia oggetto di limitazioni della circolazione. Nel caso in cui il proprietario sia una persona giuridica, questi dovrà indicare una persona fisica quale delegato dalla società alla gestione del servizio MoVe-In. Il servizio è della durata di un anno a decorre dalla data di attivazione. Chi aderisce a Move-In accetta la nuova modalità di limitazione della circolazione, descritta dettagliatamente nella web application e negli allegati pubblicati in questa pagina.

Come funziona

In sintesi: il progetto MoVe-In prevede la possibilità di avvalersi di una “deroga chilometrica”, misurabile e controllabile, che estende le limitazioni a tutti i giorni della settimana e a tutte le ore del giorno (24 ore) consentendo così di prevedere un risparmio di emissioni. Tale risparmio emissivo viene trasformato in chilometri che possono così essere redistribuiti nell’arco della giornata e della settimana, rispetto a quelli attualmente percorribili agli autoveicoli limitati (consentiti nei giorni feriali dalle ore 19.30 alle ore 7.30 e sabato, domenica e festivi tutto il giorno). Quindi, questa deroga chilometrica prevede la possibilità di poter percorrere quando si vuole un numero di chilometri prefissato in base alla categoria e alla classe emissiva del veicolo, fino al termine dell’anno di adesione o all’esaurimento dei chilometri assegnati. Se i chilometri assegnati terminano prima dell’anno non sarà più possibile utilizzare il veicolo, nelle aree soggette a limitazione, fino alla scadenza dell’anno.

Le soglie chilometriche annuali percorribili nelle aree soggette a limitazione, a partire dal 1° ottobre 2019

 

Le zone soggette a limitazione sono state suddivise in due Aree.

Comuni di Fascia 1

L’Area 1 comprende la zona dei 209 Comuni di Fascia 1 e i 5 Comuni con più di 30.000 abitanti situati in Fascia 2, che sono: Varese, Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese. Le limitazioni in tale area riguardano gli autoveicoli euro 3 diesel, tutto l’anno a partire dal 1° ottobre 2019.

Per quanto riguarda  la fascia 1 i Comuni lecchesi sono

Comuni in Fascia 2

Le limitazioni per gli autoveicoli euro 0 benzina e diesel, euro 1 diesel ed euro 2 diesel, sono attive tutto l’anno in Area 1 e in Area 2, che comprende la zona dei 209 Comuni in Fascia 1 e dei 361 Comuni in Fascia 2 (per un totale di 570 Comuni).

3 foto Sfoglia la gallery

Si specifica che la deroga chilometrica MoVe-In non si applica nel caso di attivazione delle misure temporanee durante gli episodi di perdurante accumulo degli inquinanti; ciò vuol dire che in caso di attivazione delle misure temporanee gli autoveicoli che hanno aderito a MoVe-In sono soggetti a limitazioni della circolazione come gli altri veicoli inquinanti, fino alla disattivazione delle stesse.

La deroga chilometrica MoVe-In non si applica nell’Area B del Comune di Milano, nella quale vigono le limitazioni specificate sul sito https://www.comune.milano.it/aree-tematiche/mobilita/area-b