Menu
Cerca
Una dedica speciale

Croce Verde Bosisio amplia il suo parco mezzi e li dedica a Antonio Ferrigno

Due nuove autovetture dedicate all'ex presidente dell'associazione morto causa covid un anno fa.

Croce Verde Bosisio amplia il suo parco mezzi e li dedica a Antonio Ferrigno
Cronaca Lecco e dintorni, 16 Maggio 2021 ore 18:13

La Croce Verde Bosisio amplia il suo parco mezzo con due nuovi veicoli, entrambi dedicati ad Antonio Ferrigno, l'ex presidente dell'associazione scomparso un anno fa a causa del covid.

Croce Verde Bosisio, la dedica all'ex presidente Ferrigno

Croce Verde Bosisio rafforza il suo parco mezzi con una nuova ambulanza in ricordo di Antonio Ferrigno, l’ex presidente dell’associazione scomparso un anno fa a causa del Covid. A “Ferri” è dedicato anche il nuovo pick-up in dotazione al gruppo Protezione Civile dell’Associazione. Entrambi i veicoli sono stati inaugurati questo pomeriggio, domenica 16 maggio, presso la sede dell’associazione alla presenza della moglie e delle figlie di Antonio nel corso di una cerimonia privata alla quale ha partecipato il consiglio direttivo di Croce Verde.

Avis Costa Masnaga contribuisce concretamente

La nuova ambulanza, dotata di presidi di ultima generazione, è stata acquistata in parte con il contributo del 5 per mille e in parte con autofinanziamento. Sarà destinata ai servizi di emergenza-urgenza in convenzione con Areu. Avis Costa Masnaga ha dato concreto supporto all’operazione donando la barella e la sedia cardiopatica cingolata, a conferma del rapporto ormai consolidato tra le due associazioni. Il pick-up sarà invece utilizzato dal gruppo PC di Croce Verde per l’attività in convenzione con i Comuni di Barzago, Cesana e Suello. Anch’esso è stato acquistato con il parziale contributo del 5 per mille.

La dedica del collega Buraschi

“Il Covid ci ha portato via un amico, una persona che ha speso una vita per la Croce Verde, un uomo che attraverso il pensiero, le proposte, i fatti concreti e la presa in carico di responsabilità ha portato avanti gli ideali di Anpas e del
volontariato nella sua accezione più ampia”, ha commentato il presidente di Croce Verde, Filippo Buraschi. “Ferri è sempre con noi, abbiamo scritto sulla fiancata della nuova ambulanza con cui abbiamo voluto ricordarlo. Ed è proprio così, a distanza di un anno ci sembra ancora incredibile che non ci sia più: lo vediamo sorridere, lo sentiamo brontolare, lo ascoltiamo mentre dà i consigli ai giovani”.

Un mancato addio

“Avremmo voluto celebrare Antonio con una cerimonia aperta a tutti, ma il suo ricordo è così vivo nei volontari di Croce Verde e delle altre associazioni che sarebbe stato impossibile gestire un flusso di persone così alto rispettando le restrizioni Covid. Ci sarà sicuramente un’altra occasione per radunare tutti i suoi amici”, conclude Buraschi.

6 foto Sfoglia la gallery