Coronavirus

Covid in municipio: chiuso l’ufficio anagrafe

La Comunicazione ufficiale arriva dal Comune di Calolziocorte.

Covid in municipio: chiuso l’ufficio anagrafe
Valle San Martino, 17 Novembre 2020 ore 09:25

Covid in municipio: chiuso l’ufficio anagrafe. La Comunicazione ufficiale arriva dal Comune di Calolziocorte.

Covid in municipio: chiuso l’ufficio anagrafe

“A seguito del riscontrarsi di casi di Covid-19 l’ufficio anagrafe rimarrà chiuso al pubblico fino a nuova comunicazione. Il personale è in ogni modo raggiungibile tramite la seguente mail demografici@comune.calolziocorte.lc.it o ai numeri telefonici presenti sul sito alla pagina dedicata: http://www.comune.calolziocorte.lc.it/index.php/aree-tematiche/servizi-demografici-stato-civile-cimiteriale”  si legge sul sito istituzionale dell’ente.

Al momento la positività accertata è solo una. Tutti i colleghi del dipendente comunale contagiato sono stati posti in via precauzionale in isolamento domiciliare in attesa di essere sottoposti ai tamponi per verificare se il virus si sia diffuso.

La situazione epidemiologica in città

Come spiegato dal sindaco Marco Ghezzi “i casi in città, rispetto a 15 gironi fa, sono aumentati significativamente, sono quasi raddoppiati e siamo a 116 postivi (il dato si riferisce al 14 novembre quindi potrebbe aver subito un ulteriore incremento ndr). La maggior parte dei calolziesi contagiati ha pochi sintomi o sintomi lievi. Sono quasi tutti a casa”. Rispetto alla cosiddetta prima ondata, sottolinea il sindaco “si tratta di un contagio molto più diffuso, ma per certi versi meno pericoloso. Il lavoro per gli ospedali però è straordinario quindi è necessario che tutti i cittadini rispettino l e regole. Quindi ricordarsi la mascherina ed evitare assembramenti, anche davanti ai bar che fanno servizio da asporto”.

LEGGI ANCHE Covid: 330 pazienti ricoverati tra Lecco e Merate, 29 in terapia intensiva. Vittime raddoppiate in una settimana

E ancora: “Vanno evitate le lunghe passeggiate: restiamo vicino a casa. Che siano 200/300 o 500 metri poco importa. Non allontaniamoci altrimenti rischiamo di essere multati e le multe sono salate. Qualche miglioramento si vede, se continuiamo a prestare attenzione la situazione potrà cambiare”.

Anche a casa, dove avvengono moltissimi contagi, le regole vanno rispettate cin molta attenzione. “Abbiamo preparato un vademecum che stiamo portando nelle abitazioni – sottolinea Ghezzi – invitiamo tutti a seguire le indicazioni”.

Il Vademecum

Nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento in quarantena obbligatoria, si dispone quanto segue:

  1. E’ sospesa la raccolta differenziata: per il periodo di quarantena tutti i rifiuti riciclabili (plastica, vetro, carta, umido, lattine, ecc.) devono essere raccolti e conferiti nello stesso sacchetto utilizzato per la raccolta indifferenziata.
  2. Anche fazzoletti, rotoli di carta, mascherine, guanti e teli monouso devono essere raccolti e conferiti nello stesso sacchetto utilizzato per la raccolta indifferenziata.
  3. Non possono invece essere conferiti nel sacchetto quei rifiuti pericolosi quali batterie, vernici e solventi, la cui raccolta è al momento temporaneamente sospesa.
  4. E’ indispensabile che i sacchetti non siano bucati e che non si strappino: per questo motivo devono essere utilizzati sacchetti resistenti ed eventualmente più di un sacchetto (uno dentro l’altro).
  5. I sacchetti non devono essere schiacciati e devono essere ben chiusi, tramite laccetti o nastro adesivo, utilizzando guanti monouso.
  6. I sacchetti devono essere conferiti secondo le modalità abituali per il servizio di raccolta indifferenziata: esposizione del sacchetto su strada, conferimento nei contenitori condominiali, conferimento nei cassonetti stradali.
    • Nel caso di conferimento tramite esposizione del sacchetto su strada, tale operazione deve essere effettuata tra le ore 7 e le ore 10 del mattino, nelle giornate di martedì e venerdì, verificando la piena integrità e chiusura del sacchetto.
    • Nel caso di conferimento in contenitori condominiali o stradali, oltre a verificare la piena integrità e la chiusura del sacchetto, al momento del conferimento è obbligatorio l’utilizzo di guanti monouso.
  7. E’ vietato l’accesso di animali da compagnia ai locali dove sono presenti i sacchetti di rifiuti.
  8. A conclusione del periodo di quarantena deve essere ripresa la raccolta differenziata dei rifiuti, secondo le modalità e le frequenze in vigore.

Per esigenze specifiche, informazioni o chiarimenti contatta Silea al numero verde 800 004 590 (orario 9,30 – 18; dal lunedì al venerdì)

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia