Coronavirus

Covid, il sindaco sente i commercianti: “Bisogna tornare alle consegne a domicilio come a marzo” VIDEO

"Bisogna tornare a fare rete, quella rete che a marzo aveva fatto sentire meno sole le persone che hanno affrontato questa situazione"

Covid, il sindaco sente i commercianti: “Bisogna tornare alle consegne a domicilio come a marzo” VIDEO
Cronaca Oggionese, 24 Ottobre 2020 ore 16:51

Sono due le persone attualmente positive al Covid a Oggiono. Entrambe, come sottolineato dal sindaco Chiara Narciso che oggi, sabato 24 ottobre, ha aggiornato i concittadini con un videomessaggio, sono a casa e sono in via di guarigione. Due invece le persone in quarantena, una rientrata dall’estero e una che, dopo aver manifestato i sintomi della malattia, è stata sottoposta a tampone ed è in attesa di esito.

Covid, il sindaco sente i commercianti: “Bisogna tornare alle consegne a domicilio come a marzo”

Una situazione ad oggi non critica (sebbene il sindaco abbia sottolineato che i dati attivano in Comune con un certo ritardo) che però non deve essere sottovalutata. Proprio per questo l’Amministrazione comunale di Oggiono ha deciso di muoversi in direzione della massima prudenza e con la massima tempestività. “Ho già sentito i commercianti invitandoli, come a marzo, a fare un volantino che poi manderemo con il nostro servizio whatsapp, con tutti i servizi a domicilio che vengono effettuati”.

Uno strumento utile per evitare che le persone, specialmente quelle più fragili o quelle anziane, escano di casa. “Sono servizi utili anche per le persone in quarantena – aggiunge Narciso – e quindi vedremo di riproporli come a marzo perchè siamo tornati nella situazione in cui abbiamo bisogno di questi servizi”.

“Bisogna tornare a fare rete”

Tornare a fare rete come la scorsa primavera. Questo l’invito finale del sindaco: “Se sentite che c’è qualcuno che è in difficoltà segnalatelo ai Servizi sociali, aiutatetevi, cerchiamo di tornare a quella rete che aveva funzionato e che ha fatto sentire meno sole tante persone che hanno dovuto affrontare questa situazione”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli