Coronavirus

Covid, il sindaco sente i commercianti: “Bisogna tornare alle consegne a domicilio come a marzo” VIDEO

"Bisogna tornare a fare rete, quella rete che a marzo aveva fatto sentire meno sole le persone che hanno affrontato questa situazione"

Covid, il sindaco sente i commercianti: “Bisogna tornare alle consegne a domicilio come a marzo” VIDEO
Oggionese, 24 Ottobre 2020 ore 16:51

Sono due le persone attualmente positive al Covid a Oggiono. Entrambe, come sottolineato dal sindaco Chiara Narciso che oggi, sabato 24 ottobre, ha aggiornato i concittadini con un videomessaggio, sono a casa e sono in via di guarigione. Due invece le persone in quarantena, una rientrata dall’estero e una che, dopo aver manifestato i sintomi della malattia, è stata sottoposta a tampone ed è in attesa di esito.

Covid, il sindaco sente i commercianti: “Bisogna tornare alle consegne a domicilio come a marzo”

Una situazione ad oggi non critica (sebbene il sindaco abbia sottolineato che i dati attivano in Comune con un certo ritardo) che però non deve essere sottovalutata. Proprio per questo l’Amministrazione comunale di Oggiono ha deciso di muoversi in direzione della massima prudenza e con la massima tempestività. “Ho già sentito i commercianti invitandoli, come a marzo, a fare un volantino che poi manderemo con il nostro servizio whatsapp, con tutti i servizi a domicilio che vengono effettuati”.

Uno strumento utile per evitare che le persone, specialmente quelle più fragili o quelle anziane, escano di casa. “Sono servizi utili anche per le persone in quarantena – aggiunge Narciso – e quindi vedremo di riproporli come a marzo perchè siamo tornati nella situazione in cui abbiamo bisogno di questi servizi”.

“Bisogna tornare a fare rete”

Tornare a fare rete come la scorsa primavera. Questo l’invito finale del sindaco: “Se sentite che c’è qualcuno che è in difficoltà segnalatelo ai Servizi sociali, aiutatetevi, cerchiamo di tornare a quella rete che aveva funzionato e che ha fatto sentire meno sole tante persone che hanno dovuto affrontare questa situazione”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia