A Merate

Covid: ancora due decessi in città

Ancora tanto dolore ma fortunatamente si registrano netti miglioramenti sul fronte della diffusione del virus in città

Covid: ancora due decessi in città
Cronaca Meratese, 04 Gennaio 2021 ore 16:47

Non si arresta la scia di dolore e lutti provocati dal Covid a Merate. La comunità piange due nuove vittime del virus e a comunicare la triste notizia è stato il sindaco Augusto Massimo Panzeri che ha fatto il punto della situazione epidemiologica in città.

LEGGI ANCHE Solo per oggi zona arancione, cosa ci aspetta dal 7 gennaio

Covid: ancora due decessi a Merate

“Siamo stati notiziati purtroppo di 2 nuovi decessi di nostri concittadini, avvenuti giorni addietro. Esprimo cordoglio ai famigliari di entrambi, a nome dell’Amministrazione tutta” ha fatto sapere oggi, lunedì 4 gennaio 2021 il primo cittadino.

Tanto dolore, ma anche qualche buona notizia sul fronte della diffusione del Virus.  610 i meratesi che da inizio emergenza hanno contratto il Covid mentre gli attuali positivi sono 30. I decessi, come detto, sono saliti a 37. Le persone guarite sono sono 543, 168 negli ultimi giorni.  11 i residenti di Merate che sono in quarantena, nessuno  età inferiore ai 20 anni. I decessi, come detto, sono saliti a 37.

“Registriamo un netto e deciso miglioramento generale, cosa di cui non possiamo che rallegrarci. Sono diminuiti considerevolmente sia i positivi, sia i sottoposti a sorveglianza attiva, così come sono numerosi i soggetti che si sono negativizzati, ovvero sono guariti” .

Un miglioramento del quadro generale che il sindaco imputa, o per meglio dire, motiva, con la coscienziosità dei meratesi. “Ringrazio la Cittadinanza per il comportamento, in linea generale, responsabile che ha evidentemente reso possibile tutto ciò”.

Ripartenza delle scuole: l’appello del sindaco ai ragazzi

“Domani 5/1/2021 il mercato cittadino si svolgerà limitatamente ai generi alimentari e solo in Piazza Don Minzoni, in quanto permangono le limitazioni relative alla ZONA ROSSA. Giovedì 7/1, salvo repentini ripensamenti, riprenderanno le lezioni anche negli istituti scolastici superiori, oltre che nelle primarie e secondarie già ripartite. Raccomando a tutti gli studenti comportamenti adeguati al contesto, in particolare all’esterno delle strutture, evitando assembramenti e indossando sempre la mascherina”.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità