Menu
Cerca
Valsassina

Coronavirus: scoppia la rabbia in valle per la troppa gente in giro. Soccorso Alpino per evitare assembramenti

I Volontari documenteranno al Comune chi non si comporta in base al DPCM.

Coronavirus: scoppia la rabbia in valle per la troppa gente in giro. Soccorso Alpino per evitare assembramenti
Cronaca Valsassina, 18 Marzo 2020 ore 09:17

Tanta gente in giro. Anzi: troppa gente  in giro. Lo ha detto ieri il vicepresidente della Regione Lombardia Sala mostrando l’analisi dei movimenti analizzati attraverso le celle telefoniche. E lo sostiene con forza anche il sindaco di Premana Elide Codega , furiosa per la situazione in paese.

Coronavirus: scoppia la rabbia in valle per la troppa in giro

Tanto che ieri sera, in un post facebook del gruppo Progetto Premana è stata anche l’immagine di alcuni ragazzini che giocano tranquillamente insieme, come se nulla fosse, in giro per il paese. “Se a qualcuno di questi ragazzi, data l’età, può assurdamente essere sfuggita la gravità della situazione…beh, dai genitori non si può accettare nessuna scusa”.

Soccorso Alpino per evitare assembramenti

Così, per evitare assembramenti scenderà in campo anche il Soccorso Alpino i cui volontari, nei giorni scorsi, hanno già monitorato gli accessi ai sentieri che portano a San Pietro al Monte a Civate.

Siamo in uno stato di emergenza tale per cui o ci diamo una regolata tutti, oppure non ne usciamo. Serve ancora comunicare cosa si può e non si può fare? Ne siamo certi? Quello che serve già da tempo, è assumersi le proprie responsabilità ed agire per il bene nostro, delle nostre famiglie, della nostra Premana, dell’Italia. Se i genitori, irresponsabili, permettono che quello che stiamo documentando accada, ci meritiamo di non avere più posto in ospedale per chi, invece, soffre davvero per il COVID-19 o per altre malattie?Siccome non vogliamo che questa cosa che sta succedendo non si aggravi, AGITE DI CONSEGUENZA.
SIATE RESPONSABILI.
STATE A CASA E CURATE I VOSTRI FIGLI! Da domani, con la collaborazione del SOCCORSO ALPINO, faremo controllo sul territorio affinché non ci siano assembramenti. I Volontari documenteranno al Comune chi non si comporta in base al DPCM. Assurdo che si debba usare questi toni e dei volontari, in un momento in cui bisognerebbe essere capaci di agire tutti insieme per un unico scopo. Ci scusiamo per i toni con chi, diligentemente, segue tutte le disposizioni.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli