A Merate

Coronavirus: negli ultimi giorni più guariti che nuovi positivi. Il sindaco: “L’emergenza non è finita”

"E’ necessario mantenere ancora la massima prudenza, se non vogliamo tornare nuovamente indietro rispetto ai passi avanti delle ultime settimane"

Coronavirus: negli ultimi giorni più guariti che nuovi positivi. Il sindaco: “L’emergenza non è finita”
Cronaca Meratese, 01 Febbraio 2021 ore 11:42

“La strada verso il completo ritorno alla normalità sembra essere finalmente in discesa, ma il traguardo non è ancora prossimo. Dipende da ognuno di noi accorciare i tempi, o vanificare ogni sforzo fatto sino ad ora”. Ne è  convinto il sindaco di Merate Massimo Augusto Panzeri che oggi, lunedì 1 febbraio 2021, primo giorno in sona gialla, analizza la situazione epidemiologica della cittadina.

Coronavirus: negli ultimi giorni più guariti che nuovi positivi

Rispetto all’ultimo aggiornamento  fornito dal sindaco, in città si sono registrati più guariti che nuovi positivi. I negativizzati negli ultimi giorni sono infatti 8 mentre il numero degli attuali postivi, 27 in tutto ad oggi, è cresciuto di die persone. In totale, da inizio pandemia, sono 655 i meratesi che hanno contratto il virus, ovvero il 4.43% della popolazione.

Stabile il numero dei decessi legati al  Covid, ovvero 37 ovvero lo 0.25% dei residenti

E sul fronte delle Quarantene? I numeri fanno ben sperare visto che negli ultimi giorni sono 5 i meratesi che non devono più “sottostare” all’isolamento domiciliare. Attualmente le persone in quarantena sono 27, due delle quali hanno meno di 20 anni.

Il sindaco: “L’emergenza non è finita”

Da oggi, Lunedì 1 Febbraio, la Lombardia e Merate nello specifico tornano, dopo settimane, in ZONA GIALLA, segno evidente di un progressivo e costante miglioramento della situazione generale – sottolinea Panzeri Essere in ZONA GIALLA contempla la riapertura, seppur ancora contingentata, di numerose attività ed un allentamento delle misure restrittive, ma NON significa certo
la fine dell’emergenza”. Da qui l’appello  continuare ad avere comportamenti responsabili.  “E’ necessario mantenere ancora la massima prudenza, se non vogliamo tornare nuovamente indietro rispetto ai passi avanti delle ultime settimane. Mi appello al senso di responsabilità di tutti i Cittadini, ma in particolare mi rivolgo ai giovani, che invito a non eccedere nei comportamenti”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli