La ripartenza

Coronavirus e lavoro: l’onorevole Lupi presenta una interrogazione al Ministro Catalfo

"Facciamo rispettare i criteri di salute, mandiamo anche l'esercito se è necessario a controllare che si rispettino le norme sanitarie, ma non lasciamo morire il MadeInItaly"

Lecco e dintorni, 16 Aprile 2020 ore 17:08

“Va difeso il lavoro e il lavoro non lo dà lo Stato, il lavoro non è assistenzialismo, il lavoro lo danno le imprese e, sopratutto, lavoro e salute non sono in antitesi”. Parole dell’onorevole Mauizio Lupi che ha presentato una interrogazione al Ministro Nunzia Catalfo.

LEGGI ANCHE Rapporto tra residenti e contagiati, Lecco tra i territori più colpiti dal Coronavirus

Coronavirus e lavoro: l’onorevole Lupi presenta una interrogazione al Ministro Catalfo

“Germania, Francia e Spagna stanno programmando la riapertura delle loro imprese e anche delle scuole (ovviamente tutelando la salute dei lavoratori). Sono matti? No.
Hanno compreso che se oggi si sta morendo di Covid19, domani forse potremo morire di fame. Non si possono continuare ad usare o richiamare leggi e codicilli. Dobbiamo ripartire, con gradualità, ma subito. Facciamo rispettare i criteri di salute, mandiamo anche l’esercito se è necessario a controllare che si rispettino le norme sanitarie, ma non lasciamo morire il MadeInItaly, riapriamo settori quali il mobile, la componentisca, la moda, gli artigiani. Gli altri Stati ci stanno già iniziando a rubare i nostri clienti e questo non possiamo permetterlo”.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia