Cronaca
Politica

Confindustria Lecco e Sondrio: "Il Paese non si può permettere una crisi di Governo al buio"

Presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Plinio Agostoni, esprime la sua preoccupazione per le imprese

Confindustria Lecco e Sondrio: "Il Paese non si può permettere una crisi di Governo al buio"
Cronaca Meratese, 17 Luglio 2022 ore 12:02

Il presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Plinio Agostoni, esprime la preoccupazione per le imprese dovute alla crisi di Governo.

Crisi di Governo, la preoccupazione per le imprese di Confindustria

“Con le incertezze per quello che ci attende in autunno, i costi dell’energia a livelli insostenibili e l’inflazione che progredisce, il Paese non si può permettere una crisi di Governo al buio. In questi mesi l’unica preoccupazione delle forze politiche dovrebbe essere quella di attuare le riforme, di dare concretezza al Pnrr e di sostenere la competitività delle imprese e le famiglie, anche con la riduzione del cuneo fiscale, per trascinare l’Italia fuori dalla crisi. Mentre il sistema produttivo e i cittadini attendono risposte, le forze politiche dovrebbero anteporre il superiore interesse del Paese alle pur comprensibili battaglie identitarie o di posizionamento ideologico. Da ultimo confidiamo nella autorevolezza, nell'esperienza e nella saggezza del Presidente Mattarella. Ci auguriamo che vengano smentite le previsioni prevalenti nella maggior parte degli osservatori politici e che, al contrario, il Governo possa riprendere la sua azione sotto la guida del presidente Draghi. In ogni caso confidiamo che il Presidente Mattarella sappia indicare la strada giusta per il superamento in tempi brevi della crisi. Il tempo non è un fattore secondario.

Queste le dichiarazioni del Presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Plinio Agostoni.

LEGGI ANCHE Crisi di Governo, Gattinoni sottoscrive la lettera dei sindaci: "Draghi vada avanti"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter