Un desiderio carico di solidarietà

“Caro Babbo Natale vorrei”… parte l’iniziativa benefica del gruppo Netweek e del Giornale di Lecco

Per ogni letterina doneremo un pasto ai bisognosi grazie al Banco Alimentare

“Caro Babbo Natale vorrei”… parte l’iniziativa benefica del gruppo Netweek e del Giornale di Lecco
Lecco e dintorni, 22 Novembre 2020 ore 10:48

Di desideri ognuno di noi ne ha tanti. E, probabilmente, in un anno dalle tinte fosche come il 2020, ancor di più. Ora, con quel desiderio non soltanto potremo augurarci di raggiungere un sogno, ma si potrà anche fare del bene. Si donerà un pasto a una persona bisognosa. «Caro Babbo Natale vorrei…» è la nuova iniziativa editoriale del Gruppo Netweek e del Giornale di Lecco, con il prezioso supporto dello sponsor Kapriol,  pensata in vista delle prossime festività.

 

 

Un progetto che avrà, come sempre, al centro i lettori (dai più piccoli ai più grandi) che attraverso un apposito canale on line attivo da lunedì 16 novembre a sabato 19 dicembre (https://carobabbonatalevorrei.it/) potranno scrivere la loro letterina per Babbo Natale, esprimendo il desiderio che portano nel cuore. Letterine che saranno pubblicate sui numeri di dicembre del Giornale di Lecco, da lunedì 30 novembre a lunedì 21. Il termine ultimo per inviare la propria missiva è quindi venerdì 18 dicembre.

“Caro Babbo Natale vorrei”… parte l’iniziativa benefica del gruppo Netweek e del Giornale di Lecco

Un desiderio dal significato speciale per ciascuno di noi. Ma a questo il Gruppo Netweek ha deciso di aggiungerne un altro: la solidarietà. Abbiamo, insomma, deciso di alimentare la speranza.
Per ogni letterina che verrà scritta e inviata, il Giornale di Lecco donerà a Banco Alimentare (realtà da tempo impegnata nel combattere lo spreco alimentare e nell’aiutare le persone in difficoltà: nel 2019 sono state quasi un milione e mezzo) un contributo per distribuire a chi è in difficoltà 500 grammi di alimenti pari a 1 pasto (stima adottata dalla European Food Banks Federation).

Insomma in un anno tanto difficile come l’attuale, abbiamo deciso di dare il nostro contributo, cercando di aiutare i più deboli, cresciuti purtroppo di numero a causa degli effetti della pandemia.
Una letterina inviata sarà uguale a un pasto donato: è il nostro desiderio. Ma per esaudirlo abbiamo bisogno dei vostri desideri.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia