Capodanno di lavoro intenso per i Vigili del Fuoco VIDEO

A Civate bruciate tre auto, a Somana di Mandello il sentiero del viandante vicino ad un allevamento di conigli

Lecco e dintorni, 01 Gennaio 2019 ore 09:52

Tra botti e incendi di auto è stata una super notte di lavoro per i Vigili del Fuoco lecchesi. Il turno del comando del Bione e dei distaccamenti di Bellano e Valmadrera che ha coperto  San Silvestro fino alle 8 del mattino di Capodanno è dovuto accorrere ovunque sul territorio, e non certo per alzare i calici e brindare.

Vigili del fuoco in azione a Civate

L’intervento più ostico, che ha richiesto due ore di lavoro, è stato effettuato a Civate. In via Diana Stella (la strada che dalla provinciale sale alle Poste) sono andate a fuoco ben tre auto. I pompieri sono intervenuti alle 3.54 e hanno terminato l’opera di spegnimento e messa in sicurezza alle 5.53. Non si sa ancora se l’origine del rogo sia di carattere doloso o accidentale.

Pensi che siano petardi nella notte di San Silvestro. Apri la finestra e non ti aspetti un crepitio di un incendio dietro casa.Come iniziare meglio il 2019?

Pubblicato da Giovanni Angius su Martedì 1 gennaio 2019

Un altro importante intervento si è dato nella vicina Cesana Brianza, a causa del compressore di una ditta andato a fuoco. Anche in questo caso le cause restano da accertare.

Incendio a Somana di Mandello

Il resto della notte di lavoro è stata la conseguenza deleteria dei botti sparati per festeggiare l’anno nuovo. L’ordinanza emessa dai sindaci di Lecco e Calolzio ha in qualche modo preservato i territori di questi due comuni. Diversamente è andata a Mandello. In un tratto del sentiero del Viandante sopra Somana, nei pressi di un allevamento di conigli,  l’intervento dei vigili del fuoco si è reso necessario per domare le fiamme che divoravano le sterpaglie e impedire che magari si propagassero in un incendio di più vaste dimensioni,  come quello che domenica ha devastato l’Alto Lago.

A Bellano bruciato un… cespuglio

Interventi per boscaglie e vegetazione in fiamme anche a Vercurago e Bellano. Qui si è trattato di spegnere un cespuglio dentro un giardino, incendiato dal botto sparato da alcuni ragazzi. I Vigili del fuoco di Bellano erano intervenuti a Casargo ieri, lunedì 31, per l’incendio che ha devastato un tetto. In tarda serata, sempre a causa di una canna fumaria malfunzionante, si è dato un analogo intervento a Cremeno. Infine a Malgrate I pompieri hanno dovuto spegnere un cassonetto evidentemente dato alle fiamme per il sollazzo di qualche irresponsabile buontempone.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia