Controlli

Calolzio, il messaggio del sindaco: “Controlli nel weekend: restate a casa”

"Sabato e domenica la Polizia locale fermerà tutti con degli appositi posti di blocco sulla provinciale e al Lavello".

Calolzio, il messaggio del sindaco: “Controlli nel weekend: restate a casa”
Valle San Martino, 20 Marzo 2020 ore 12:33

Continua lo stato di emergenza a Calolziocorte, dove è stato riscontrato il primo decesso nel Lecchese a causa del Coronavirus (leggi qui) e i casi di positività al Covid-19 sono in continuo aumento. Il sindaco Marco Ghezzi così ha rivolto un nuovo video messaggio alla cittadinanza, chiedendo il rispetto delle direttive Governative e confermando due servizi per i residenti più fragili.

Il messaggio del sindaco: “Controlli nel weekend: restate a casa”

“E’ leggermente aumentato il numero dei contagiati, ma una buona parte sta completando la convalescenza a casa. L’obiettivo del video comunque è quello di chiedere ancora una volta, ma con più insistenza e determinazione, di restare a casa e non uscire. C’è ancora troppa gente che passeggia per strada, va dove non deve andare. Bisognare restare a casa, abbiate pazienza ancora per un po’. Non voglio vedere domenica persona che sono al Lavello a passeggiare o in giro per le strade. Tra l’altro alcuni supermercati hanno deciso di chiudere domenica e quindi questo non darà scuse a nessuno per spostarsi ulteriormente. Continuate poi a seguire tutte le procedure che vengono dette con cadenza fissa dai media”.

Nel weekend ci saranno poi controlli più stringenti. “Sabato e domenica la Polizia locale fermerà tutti con degli appositi posti di blocco sulla provinciale e al Lavello. Ricordo anche c’è il numero del Comune (0341/639216) che chiunque, ma preferibilmente le persone sole, anziane e più fragili, può chiamare questo numero dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 in modo tale da ricevere la spesa o medicinali a casa grazie alla Protezione civile”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia