Menu
Cerca

Cai Calolzio, serata speciale con Roby Chiappa FOTO

Roby Chiappa ha presentato il filmato "Il tempo fa il suo giro" che riguarda tutta la sua avventura alpinistica.

Cai Calolzio, serata speciale con Roby Chiappa FOTO
Valle San Martino, 26 Ottobre 2019 ore 11:33

Nella serata di venerdì 25 ottobre è stata presentata la ristrutturazione della sede del Cai di Calolziocorte, con ospite d’onore l’alpinista lecchese Roby Chiappa che ha presentato il filmato “Il tempo fa il suo giro” che riguarda tutta la sua avventura alpinistica.

Sede ristrutturata

La sede del Cai di Calolziocorte dall’8 novembre 1995 è ubicata in via Dante 43, ma l’inizio storico del Cai calolziese risale a 80 anni fa, quando iniziò come sottosezione di Bergamo nel 1939 e sezione nel 1945. “La ristrutturazione ha riguardato tutti i locali della sede, i soffitti, l’impianto elettrico e diversi altre cose, il tutto a norme di sicurezza” ha spiegato il presidente della sezione calolziese Luigi Valsecchi.

Ospite d’onore Roby Chiappa

Nel corso della serata, ospite d’onore l’alpinista lecchese Roby Chiappa che ha presentato il filmato “Il tempo fa il suo giro” che riguarda tutta la sua avventura alpinistica. Roby, Chiappa 77anni, ha spiegato nel corso della serata gli inizi “della mia passione per la montagna, che iniziò 60 anni fa con la prima scalata sulla Grignetta. Da quel giorno capii che la mia vita sarebbe stata dedicata all’alpinismo, in tutte le sue varie forme”.

“Ho fatto spedizioni ad alta quota, Europee ed extra Europee, in Patagonia, Perù, Nepal, Alaska, oltre alle cime Europee. Inoltre sono presidente del gruppo alpinistico Lecchese Gamma – continua Chiappa – Sono contento per questa bellissima serata con tanti amici, che ho conosciuto nei miei 25 anni che sono stato direttore della scuola di alpinismo e di sci alpinismo della val San Martino”. Presenti anche l’assessore calolziese Aldo Valsecchi e il presidente della Comunità Montana, nonché vicesindaco di Vercurago, Carlo Greppi.

7 foto Sfoglia la gallery

Clicca e scorri per vedere tutte le foto

a cura di Mario Stojanovic