Cronaca
Ordigno

Bomba nel Lago individuata dai Vigili del Fuoco: chiusa per sicurezza l'area di Pradello

Il sindaco di Abbadia ha firmato una ordinanza urgente

Bomba nel Lago individuata dai Vigili del Fuoco: chiusa per sicurezza l'area di Pradello
Cronaca Lecco e dintorni, 02 Dicembre 2021 ore 14:56

I Vigili del Fuoco hanno individuato una presunta bomba nel Lago. Si tratterebbe di un ordigno, da verificare se  inesploso, che si trovava sommerso. Il rinvenimento è stato fatto nella mattinata di oggi, giovedì 2 dicembre 2021,  nella zona di Pradello, tra Lecco e Abbadia.

Bomba nel Lago individuata dai Vigili del Fuoco

Secondo le prime informazioni gli uomini del nucleo sommozzatori stavano compiendo una esercitazione quando hanno notato l'oggetto sospetto sui fondali. Da lì la segnalazione alle forze dell'ordine con le indagini che sono state affidate ai carabinieri di Lecco. Proprio a causa del rinvenimento, per motivi di sicurezza. il sindaco di Abbadia Lariana ha emanato una ordinanza urgente per rendere inaccessibile l'area. Il provvedimento dispone "La chiusura totale del Parcheggio in Località Pradello di Abbadia Lariana, del Parco in località Pradello e della spiaggia limitrofa"

I precedenti

Dal lago alla montagna. Quello di oggi non è l'unico caso di ordigni inesplosi nel territorio lecchese. L'ultimo episodio  risale solo a pochi mesi fa. Un ordigno bellico "potenzialmente efficiente" è stato ritrovato  infatti questa estate nel territorio del Comune di Pagnona a ben 1800 metri di quota, in località "Barchitt de mezz". Le operazioni di bonifica dell’ordigno  sono state effettuate dagli specialisti del 10° Reggimento Genio Guastatori dell’Esercito mercoledì 8 settembre 2021.

Era stato scambiato per una bomba anche l'oggetto ritrovato nel dicembre scorso a Perledo in via alla Cava Alta. Dopo l'intervento degli artificieri si era scoperto che si trattava invece bombola d'ossigeno, probabilmente utilizzata dall'aeronautica tedesca.