Blitz di militari e ispettorato del lavoro: beccati 13 lavoratori in nero. Sigilli ai locali

Scoperti anche decine di lavoratori non totalmente regolari e dipendenti di una cooperativa di facchinaggio che lavoravano molte più ore del dovuto.

Blitz di militari e ispettorato del lavoro: beccati 13 lavoratori in nero. Sigilli ai locali
Lago, 29 Giugno 2018 ore 10:25

E’ di 13 laboratori in nero, di cui uno minorenne il bilancio del blitz dell’Ispettorato del Lavoro e dei Carabinieri portato a termine in questi giorni nel Lecchese. Una attività ispettiva che ha portato anche al recupero di circa 750mila euro di contributi Inps non versati. Non solo ma sono stati scoperti decine di lavoratori non totalmente regolari. E persino dipendenti di una cooperativa di facchinaggio che lavoravano molte più ore del dovuto.

Lavoratori in nero: multe salatissime nel campo del turismo

In particolare i militari del Nucleo Tutetela Lavoro di Lecco, nel corso di due ispezioni a Dorio e a Oliveto, in un albergo ristorante  e in un lido,  hanno trovato 10 lavoratori irregolari ( 4 a Dorio e 6 a Oliveto dove è stata accertata anche la presenza di un minorenne). Salate le multe ai due titolari. Titolari  che per latro sono finiti nei guai anche da un punto di vista penale per violazione delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Nello specifico i gestori dell’albergo ristorante doriese dovranno sborsare oltre 45mila euro. Ancora più pesante la situazione del lido. Qui le  sanzioni ammontano a 56mila euro. Alla somma vanno aggiunti 35mila euro di multa per violazioni sulla mancanza del documento d valutazione dei rischi. Senza dimenticare l’ impiego di un minore senza tutti i documenti necessari.

Sigilli ai locali

In entrambi i casi l’attività è stata sospesa visto che il numero dei lavoratori in nero superva la soglia, prevista dalla legge, del 20%

Nei guai anche imprenditore della Brianza

Nei guai è finito anche il titolare di tre locali a Garbagnate Monastero che è stato “sorpreso” con tre lavoratori in nero e altri 74 non regolari. In questo caso, l’attività di indagine, compiuta insieme all’Insps ha permesso di recuperare 378mila euro non versati mentre le multa elevata all’imprenditore ammonta a 42 mila euro.

 

Straordinari non regolari

E non è finita qui perchè un’altra attività ispettiva ha riguardato una cooperativa che si occupa di attività di facchinaggio.In questo caso gli ispettori hanno scoperto che ben 98 lavoratori effettuavano un orario di lavoro superiore a quello registrato sui libri aziendali. Anche in questo caso è scesa in campo anche l’Inps e sono stati recuperati 369mila euro di contributi non versati

 

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia