Oggiono

L’Avis è in forma: la batteria dei donatori cresce

Snocciolati i numeri all'assemblea annuale del sodalizio: lo scorso anno sono stati effettuati 1.249 prelievi. Resta aperta la questione nuova sede

L’Avis è in forma: la batteria dei donatori cresce
Oggionese, 03 Marzo 2020 ore 12:23

L’Avis gode di buona salute: aumentano gli iscritti e anche le donazioni. A Oggiono si è svolta l’assemblea annuale della sezione locale associazione, in cui il presidente Gianni Rocca ha presentato il bilancio dell’attività 2019 e annunciato le iniziative in campo per l’anno in corso.

Donazioni in aumento

Dall’assemblea, che si è aperta con un minuto di silenzio in ricordo degli avisini scomparsi, è emerso che il numero di soci nell’ultimo anno è lievemente aumentato, arrivando a quota 617, una decina in più rispetto al 2018. Sono cresciute anche le donazioni (+1.38%) che sono state 1.249 rispetto alle 1.232 dell’anno precedente.
“Questo aumento – ha spiegato il presidente Rocca – è dovuto al costante impegno dei nostri uffici a sollecitare i soci a rispettare le scadenze per la donazione: l’introduzione del “promemoria” ha limitato le mancate donazioni che ora si attestano al 17,50% rispetto a quelle programmate”.

Si cerca una nuova sede insieme al Cai

Bene anche il bilancio delle attività 2019 (tra cui spiccano la partecipazione ai concerti “Rock’c in ora” promossi dall’oratorio e la tradizionale Camminata Avis dell’associazione sportiva Avis Oggiono) in cui sono continuati i contatti con le scuole per sensibilizzare le giovani leve al valore della donazione.
Resta aperta la questione della nuova sede sociale. “Con il cambio dell’Amministrazione comunale si è cercato di trovare una soluzione per cambiare la nostra sede, con il Cai in particolare – ha continuato Rocca – Prosegue la ricerca di soluzioni valide (ad esempio acquisto di terreno edificabile, acquisto di locali, uso di terreno pubblico), che consentano di avere una sede dignitosa senza sprecare i fondi accantonati. La situazione attuale, a parte nel periodo freddo, la possiamo ritenere comunque soddisfacente”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia