Bando per il recupero di case per genitori separati o divorziati

La domanda si può presentare fino al 30 settembre.

Bando per il recupero di case per  genitori  separati o divorziati
Lecco e dintorni, 26 Giugno 2018 ore 15:08

Bando pubblico promosso da Regione Lombardia a favore di coniugi separati o divorziati con figli minori.

Bando Pubblico, la scadenza

Fino al 30 settembre sarà possibile partecipare al bando pubblico per il recupero di immobili mediante la realizzazione di interventi edilizi, in alloggi da destinare in locazione ai coniugi separati o divorziati, in particolare con figli minori.

Recupero di immobili mediante interventi edilizi

Regione Lombardia, con DGR n. XI/113 del 14/05/2018 e DGR n. 7544 del 18/12/2017, promuove il recupero di immobili mediante la realizzazione di interventi edilizi, in alloggi da destinare in locazione ai coniugi separati o divorziati, in particolare con figli minori, di cui alla l.r. 18/2014”.

Dove presentare la domanda

Anche sul territorio dell'ATS della Brianza sarà quindi possibile presentare domanda, compilando gli appositi moduli presenti sul sito internet, all’indirizzo https://www.ats-brianza.it/it/servizi-per-i-cittadini-indice/113-sociale/752-interventi-per-genitori-separati-e-divorziati-sostegno-abitativo.html

I beneficiari del bando

Beneficiari sono Enti pubblici, Enti del Terzo Settore non profit iscritti nei rispettivi registri ed albi e Enti riconosciuti dalle confessioni religiose (Enti ecclesiastici riconosciuti) interessati alla riqualificazione ed il recupero del patrimonio abitativo non utilizzato  a vantaggio dei coniugi separati o divorziati. Possono presentare domanda anche gli enti proprietari di unità abitative rientranti nel patrimonio abitativo pubblico che abbiano predisposto un programma di valorizzazione di tale patrimonio, approvato dalla Giunta regionale ai sensi degli artt.28 e 31 della R.L.8.7.2016 n.16.

Il contributo per i diversi progetti

Il finanziamento regionale prevede un contributo a fondo perso, pari all’85% del costo ammissibile, elevabile al 90% nel caso in cui gli interventi garantiscano recuperi e miglioramenti negli standard in materia di efficienza energetica. Il contributo non potrà essere inferiore a € 10.000,00 o superare l’importo di € 50.000,00 per ogni progetto, anche in caso di adeguamento strutturale di più alloggi.

Reperire tutte le informazioni utili

Enti pubblici, privati del Terzo Settore e Enti riconosciuti dalle confessioni religiose possono presentare domanda all'ATS territorialmente competente in base all'ubicazione dell'immobile. Tutte le informazioni utili sono accessibili all'indirizzo www.regione.lombardia.it e sulla pagina web di ATS Brianza www.ats-brianza.it dove è già pubblicato l'avviso per la presentazione della domanda.