Menu
Cerca

Amputazione e ustioni al volto: si rovina la vita a 14 anni per un petardo

L'incidente a Cuggiono attorno all'una di questa notte.

Amputazione e ustioni al volto: si rovina la vita a 14 anni per un petardo
Cronaca 01 Gennaio 2020 ore 09:54

Il ragazzino di 14 anni è stato trasportato all’ospedale di Rozzano con ustioni al volto e ferite che hanno costretto i medici alla amputazione di una mano.

Medici costretti alla amputazione

Un ragazzino di 14 anni è ricoverato dall’una di stanotte, mercoledì 1 gennaio 2020, in gravi condizioni all’ospedale Humanitas di Rozzano. Amputazione di una mano e ustioni al volto. Queste le ferite riportate dall’adolescente che stava scoppiando petardi  insieme a un gruppo di amici in via De Gasperi a Cuggiono. L’incidente è successo quando mancavano pochi minuti all’una. Sul posto in pochi minuti sono intervenuti i volontari della Croce Azzurra di Cuggiono insieme al personale dell’automedica. Dopo i primi soccorsi sul posto, il ragazzino è stato trasferito in codice rosso, quello più grave,  alla clinica situata alle porte di Milano. Sul posto per verificare l’esatta dinamica dei fatti anche i carabinieri della Compagnia di Legnano.

Inutile il richiamo del sindaco

Inutile il richiamo fatto dal sindaco di Cuggiono Maria Teresa Perletti che aveva invitato i cittadini a non accendere fuochi pirotecnici sul territorio. Il primo cittadino si appellava al buonsenso dei cittadini.

LEGGI ANCHE: Perde la mano a 13 anni per colpa di un petardo

Condividi