Doni della natura

Alberi monumentali: un patrimonio da difendere

A Lecco sono attualmente riconosciuti tre esemplari, uno a Calolzio e due a Oggiono.

Alberi monumentali: un patrimonio da difendere
Lecco e dintorni, 01 Novembre 2020 ore 11:58

Gli alberi monumentali sono un patrimonio da difendere assieme al Gruppo Carabinieri Forestale. A Lecco attualmente riconosciuti tre esemplari.

Alberi monumentali: le operazioni di screening

Dal 2018 Il Gruppo Carabinieri Forestale di Lecco collabora con la Struttura Natura e Biodiversità della Direzione Generale Ambiente e Clima di Regione Lombardia per l’individuazione degli esemplari da inserire nell’elenco nazionale degli alberi monumentali. Dall’inizio della collaborazione, gli operatori hanno valutato oltre 130 esemplari e individuato ben 40 alberi idonei all’inserimento nell’elenco nazionale. Questa attività di screening richiede una profonda conoscenza delle specie vegetali e della loro fisiologia.

Le caratteristiche di questi mastodontici esemplari

Oltre all’altezza e al diametro, i Carabinieri Forestale valutano portamento, stato vegetativo, contesto ambientale e caratteristiche intrinseche della specie, sfruttando l’esperienza maturata nel corso degli anni di servizio svolti sul
territorio. In Italia gli alberi monumentali sono protetti dalla legge 14 gennaio 2013, n. 10, ed individuati mediante un elenco ministeriale che, ad oggi, consta di n. 2.407 alberi.

A Lecco riconosciuti 3 esemplari

Per la provincia di Lecco risultano al momento riconosciuti 3 esemplari, un Pioppo (Populus nigra) nel Comune di Calolziocorte, un Ippocastano (Aesculus hippocastanum) e un Cedro (Cedru deodara) nel comune di Oggiono. L’impegno dei Carabinieri Forestale per l’implementazione di questo elenco è finalizzato, non solo alla valorizzazione degli esemplari monumentali presenti nella provincia di Lecco, ma anche alla loro protezione. Questi esemplari infatti, oltre che dalla legge 10 del 2013, sono tutelati anche dal Dlgs. n.42/2004 (codice dei beni culturali e del paesaggio) che equipara gli alberi monumentali ai beni paesaggistici.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia