Menu
Cerca
Solidarietà

Aiutiamoci: la raccolta fondi riceve il plauso del prefetto

"Ringrazio e mi complimento per l’opera che la Fondazione porta avanti perché nessuno deve essere lasciato solo. La solidarietà è il paradigma della responsabilità comunitaria”

Aiutiamoci: la raccolta fondi riceve il plauso del prefetto
Cronaca Lecco e dintorni, 05 Febbraio 2021 ore 10:00

Il Prefetto di Lecco Castrese De Rosa ha ricevuto in Prefettura la professoressa Maria Grazia Nasazzi ed il signor Enrico Rossi, rispettivamente presidente e vicepresidente della Fondazione Comunitaria del Lecchese. Nel corso dell’incontro, è stata illustrata la campagna del Fondo Aiutiamoci, concepito per far fronte all’emergenza sanitaria in atto ed alle correlate conseguenze economiche e sociali.

Aiutiamoci: la raccolta fondi riceve il plauso del prefetto

Nella prima fase dell’emergenza, temporalmente collocata tra marzo e giugno 2020, la predetta Campagna è stata orientata a sostenere i presidi ospedalieri di Lecco e Merate.

Con la campagna AIUTIAMOCI 2.0 (giugno –novembre 2020), la Fondazione ha scelto di supportare i servizi sociali ed educativi del territorio, cercando di veicolare il contributo delle comunità locali per contenere gli effetti che l’emergenza sanitaria stava generando sulle fasce più vulnerabili e sui minori.

Poiché il protrarsi dell’emergenza Covid ha accentuato le forme di disagio preesistenti facendo però emergere anche bisogni nuovi e inediti, con uno «scivolamento» nella povertà anche di fasce di popolazione che si pensavano tutelate, a dicembre scorso il Fondo Aiutiamoci si è posto l’obiettivo di contrastare la povertà educativa, abitativa, alimentare e la bassa intensità di lavoro.

A fine gennaio,  il Fondo ha raccolto 822.868 euro di donazioni dal territorio lecchese. 

Si tratta di un risultato importante raggiunto in soli due mesi di attività del Fondo, che testimonia la generosità della comunità lecchese ed il nobile spirito solidaristico che la anima. Ringrazio e mi complimento per l’opera che la Fondazione porta avanti perché nessuno deve essere lasciato solo. La solidarietà è il paradigma della responsabilità comunitaria” ha commentato il Prefetto De Rosa.