Associazioni

Aido Provinciale Lecco ha un nuovo presidente, Giacomo Colombo

Antonio Sartor cede la carica perché è stato nominato amministratore nella giunta di Aido Regionale Lombardia

Aido Provinciale Lecco ha un nuovo presidente, Giacomo Colombo
Cronaca Lecco e dintorni, 26 Gennaio 2021 ore 13:27

Giacomo Colombo del Gruppo Aido di Ballabio è subentrato a Antonio Sartor del Gruppo di Olginate/Valgreghentino, dimessosi in seguito alla sua nomina nella Giunta dell’Aido Regionale in qualità di Amministratore.

Antonio Sartor cede la staffetta

Durante l’assembla dello scorso ottobre 2020, sono stati eletti 11 consiglieri per la composizione del nuovo consiglio direttivo. Quest'ultimo aveva a sua volta confermato Sartor alla carica di Presidente di Aido Provinciale Lecco, unitamente alla conferma della continuità delle attività della Sezione Provinciale in merito alla promozione della cultura della donazione degli organi. Antonio Sartor si è ora dimesso poiché è stato nominato amministratore nella giunta di Aido Regionale Lombardia.

Giacomo Colombo, nuovo Presidente di Aido Provinciale Lecco

Iscritto dal 1978, Colombo è presente in Aido dal 2009, Presidente del Gruppo di Ballabio sino al 2016, in Consiglio Provinciale Lecco dal 2012, dal 2014 Responsabile della Commissione Scuola della nostra Associazione, che ogni anno incontra oltre 4.500 studenti di ogni grado delle nostre scuole lecchesi.

LEGGI ANCHE: Aido Lecco, Fabiano Popia riceve l’onorificenza dal Presidente Mattarella

La composizione della nuova giunta

La nuova giunta sarà composta, oltre che da Giacomo Colombo, da Enrica Motterlini (Casatenovo) in qualità di vicepresidente vicario, Marta Fumagalli (Merate) che sarà vicepresidente, Mario Lafranconi (Mandello del Lario) come Amministratore, Ilaria Bonacina (Brivio) in qualità di segretaria.
Inoltre Simone Beretta (Ballabio) farà parte del gruppo Giovani del Regionale e Antonio Sartor (Olginate/Valgreghentino) seguirà la gestione dei bandi e il rapporto con la stampa locale.
Nulla cambierà nell’attività della Sezione provinciale da sempre impegnata nella promozione della cultura del dono, in momento cosi delicato per la situazione sanitaria.