Lecco

Affittano un appartamento in nero per fare una festa abusiva: beccati e multati. Denunciato il proprietario

Ad allertare le forze dell'ordine sono stati alcuni residenti di via Leopardi, nella zona sopra viale Turati disturbati da forti schiamazzi che provenivano da un appartamento

Affittano un appartamento in nero per fare una festa abusiva: beccati e multati. Denunciato il proprietario
Cronaca Lecco e dintorni, 08 Aprile 2021 ore 13:22

Affittano un appartamento per fare una festa abusiva: beccati e multati dalla Polizia di Lecco e a finire nei guai è stato anche l'affittacamere. Tutto è successo nella serata dello scorso 28 marzo a Lecco. 

Affittano un appartamento per fare una festa abusiva: beccati e multati. Denunciato il proprietario

Ad allertare le forze dell'ordine sono stati alcuni residenti di via Leopardi, nella zona sopra viale Turati disturbati da forti schiamazzi che provenivano da un appartamento di un condominio dove verosimilmente era in corso una festa privata. Sul posto sono intervenuti  gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Lecco che si sono immediatamente resi conto del caos.

I poliziotti sono saliti all'ultimo piano del palazzo e nell'appartamento hanno trovato  nove ragazzi, otto uomini ed una donna, di età compresa tra i 19 ed i 29 anni. Al momento del controllo è emerso che nessuno dei  ragazzi era  residente a quell’indirizzo: l’appartamento era stato infatti prenotato il giorno precedente, attraverso una piattaforma online da quattro dei ragazzi presenti, mentre i gli altri  si erano aggregati in serata per passare la nottata insieme e fare festa.

Ulteriori accertamenti effettuati hanno permesso  agli agenti di scoprire che non era pervenuta alla Sala Operativa della Questura, attraverso il portale “Alloggiati Web”, nessuna segnalazione da parte del titolare della struttura ricettiva in merito all’occupazione dell’appartamento.

Per questo i nove  ragazzi sono stati tutti multati ti ai sensi dell’art. 4 D.L. 19/2020, in quanto inottemperanti alla normativa in materia di contenimento epidemiologico da Covid-19, mentre il titolare della struttura ricettiva è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’articolo 109 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, per non aver comunicato all’Autorità di P.S. le generalità delle persone alloggiate.  lo stesso titolare è stato segnalato al Comune per avere dato corso ad un’attività senza di licenza.