Cronaca
Dolore

Due comunità in lutto per la scomparsa di Egidio Riva, amata penna nera vittima del Covid

Conosciuto, stimato, benvoluto per il suo grande impegno nel mondo dell'associazionismo Riva si è spento all'ospedale Manzoni di Lecco dove era ricoverato da un paio di settimane. 

Due comunità in lutto per la scomparsa di  Egidio Riva, amata penna nera vittima del Covid
Cronaca Lecco e dintorni, 05 Gennaio 2022 ore 12:05

Le comunità di Garlate e Pescate sono  unite nel dolore per la scomparsa di Egidio Riva, 74 anni, amata penna nera vittima del Covid.  Conosciuto, stimato, benvoluto per il suo grande impegno nel mondo dell'associazionismo Riva si è spento all'ospedale Manzoni di Lecco dove era ricoverato da un paio di settimane.

Addio Egidio Riva, amata penna nera vittima del Covid

"Egidio era l'anima del gruppo Alpini di Pescate e delle Sagre di Pescate fin dalla loro nascita - ricorda commosso il borgomastro pescatese  Dante de Capitani -  Un carattere buono in una persona umile e laboriosa, sempre pronta ad aiutare tutti come nello spirito di un vero alpino. Prima del ricovero in ospedale aveva appena finito di accendere la stella di Natale sulla Casa delle Sagre e si apprestava a fare lo stesso sulla chiesetta di San Giuseppe alle Torrette, come faceva immancabilmente tutti gli anni. Una chiesetta  a cui era molto affezionato, della frazione dove era nato, e che aveva contribuito a restaurare. Ma stavolta non è  riuscito ad accenderla quella stella, che se lo è portato lassù con lei".

Profonda la commozione anche a Garlate, dove Riva abitava. "Se ne va un grande uomo che si è impegnato tanto per gli altri - aggiunge il primo cittadino Garlatese Beppe Conti - Era una figura di riferimento per molti, sempre presente alla Festa delle Corti".

L'aumento dei contagi sia a Pescate che a Garlate

Delicata la situazione sui fronte contagi sia a Pescate, dove gli attualmente positivi sono 32 che a Garlate dove sono 25. "Ci sono anche  15 persone "attenzionate" per contatto stretto e 4 persone con sintomi sospetti. Come si vede i numeri sono ancora in aumento e questo comporta la massima attenzione e precauzione nei comportamenti - spiegano proprio dal Comune di Garlate  - Dalle ultime rilevazioni inoltre risulta che il 18% dei garlatesi non è ancora vaccinato. È un dato molto, troppo alto, che in una situazione come questa che stiamo vivendo non possiamo permetterci. Rinnoviamo l'appello a vaccinarsi per rispetto di sé e degli altri. Se qualcuno avesse dubbi o problemi anche di trasporto o di informazione contatti senza indugio il municipio al numero  0341 681306".

La cerimonia funebre verrà celebrata venerdì 7 gennaio alle  14.30  nella chiesa parrocchiale di Garlate.

Mario Stojanovic