Cronaca
Dolore

Addio Domenico Roselli: ora Mimmo è di nuovo con la sua Tiziana

Per rispettare le sue volontà, non verrà celebrato alcun rito funebre ma per tributare un ultimo saluto al caro Mimmo, nel pomeriggio di giovedì 15 dicembre (alle 15.30) ci sarà un piccolo corteo all’ingresso del cimitero di Calolziocorte che lo accompagnerà alla sepoltura insieme alla moglie Tiziana.

Addio Domenico Roselli: ora Mimmo è di nuovo con la sua Tiziana
Cronaca Valle San Martino, 13 Dicembre 2022 ore 14:25

Per due generazioni è stato l’insegnante di guida di quasi tutta la Valle San Martino ed ora, a Calolziocorte sono in centinaia a piangere la sua scomparsa. Si è spento nella mattinata di oggi, 13 dicembre, all’età di 75 anni Domenico Roselli, per tutti semplicemente “Mimmo”, storico titolare dell’autoscuola San Martino di Calolziocorte e per oltre trent’anni punto di riferimento per i neo-diciottenni per conseguire la patente di guida. Mimmo era molto conosciuto in città, soprattutto per il suo lavoro di istruttore che svolgeva con quella passione e quell’amore che in pochi sapevano metterci nella sua autoscuola, aperta con grandi sacrifici insieme alla moglie Tiziana Esposito, ex presidente della Pro Loco scomparsa nel 2021, e portata avanti fino al meritato pensionamento.

Addio Domenico Roselli: ora Mimmo è di nuovo con la sua Tiziana

Originario di Polistena (Reggio Calabria), Roselli aveva già in passato avuto a che fare con un brutto male che però sembrava aver vinto. Nello scorso giugno poi, dopo una normale visita di controllo la scoperta di una recidiva, questa volta in forma più grave, e il lento ma inesorabile percorso di cura: “Papà è sempre stato un uomo forte - racconta la figlia Valeria, che negli ultimi mesi lo ha accudito con amore e grande cura - ma purtroppo questo brutto male l’ha consumato piano piano. Negli ultimi tempi, ospite a casa nostra, aveva capito quello che stava succedendo e, nonostante la stanchezza dovuta a questa lunga battaglia, aveva mantenuto la sua lucidità. Era davvero stremato, e il suo unico pensiero era quello di riabbracciare la mamma, la sua Tiziana. In questa situazione, come figli abbiamo scelto di accompagnarlo fino alla fine, con dignità e amore, consapevoli che avrebbe potuto riabbracciare il suo grande amore”.

Un uomo che ha lasciato il segno

Burbero all’apparenza, era una persona con un grande cuore e sono in tanti oggi in città a piangere la sua scomparsa e a ricordare con affetto quell’uomo a volte severo ma così tanto gentile e buono con chi si è trovato a condividere con lui un momento di vita, o l’abitacolo della macchina di scuola guida: “In un momento triste come questo, - continua la figlia Valeria - è bello vedere come mio padre abbia veramente lasciato il segno nella comunità. Era un uomo buono, molto affettuoso che amava le persone e i suoi familiari a suo modo. Dietro quella scorza dura c’era un nonno dolce, premuroso che anche se non lo dava a vedere, era sempre pronto a spendersi per i suoi nipotini”.

Mimmo Roselli con gli adorati nipoti

È stata una vita vissuta letteralmente sulla strada prima nel suo lavoro da camionista, che svolgeva con innata passione ma senza mai dimenticarsi di tornare a casa con un regalo per i suoi figli Valeria e Paolo, e poi come istruttore: “Ho ancora con me il peluche di ET che mi portò a casa da un autogrill - conclude Valeria - Teneva tanto al suo lavoro e non pensate: urlava con tutti, soprattutto con me. Persino al mio esame di guida, disse all’esaminatore che lui non avrebbe mandato in giro pericoli sulla strada e che se non sapevo guidare era giusto bocciarmi”.

I ricordi

Tra i tanti alunni che sono passati sotto le sue mani anche volti noti del calolziese come, ad esempio, l’assessore agli Eventi Cristina Valsecchi: “Ricordo Mimmo con affetto, ho preso la patente con lui e posso dire che è stato un ottimo istruttore. Era una bella persona, inseparabile dalla moglie Tiziana. Dopo la sua scomparsa, nulla è stato più come prima e purtroppo la malattia ce lo ha portato via. Calolzio perde sicuramente un pezzo della sua storia recente”.

Toccante anche il ricordo degli amici della Pro Loco: “Ciao Mimmo, ora sei con la tua cara Tiziana. Vi voglio ricordare così, insieme abbracciati e sorridenti" - scrive la presidente Simona Bonacina.

Domenico Roselli, lascia il figlio Paolo, la figlia Valeria e gli affezionati nipotini Alessandro e Ginevra.

Per rispettare le sue volontà, non verrà celebrato alcun rito funebre ma per tributare un ultimo saluto al caro Mimmo, nel pomeriggio di giovedì 15 dicembre (alle 15.30) ci sarà un piccolo corteo all’ingresso del cimitero di Calolziocorte che lo accompagnerà alla sepoltura insieme alla moglie Tiziana.

Luca de Cani

Seguici sui nostri canali