Cronaca
Lutto

Addio Casartelli, imprenditore illuminato sconfitto dal Covid

La cerimonia funebre verrà celebrata venerdì 19 novembre alle 10.30 nella chiesa parrocchiale di Galbiate.

Addio Casartelli, imprenditore illuminato sconfitto dal Covid
Cronaca Lecco e dintorni, 18 Novembre 2021 ore 15:50

La comunità di Galbiate si è vestita a lutto per la scomparsa di Pietro Antonio Casartelli, imprenditore illuminato sconfitto dal Covid.

Addio Casartelli, imprenditore illuminato sconfitto dal Covid

77 anni, presidente di una delle più note aziende del paese, la Casartelli Antonio Srl di via Como a Sala al Barro, "Tonino" come era da tutti soprannominato, è morto in un letto dell'ospedale Manzoni di Lecco dove era stato ricoverato dopo aver contratto il virus che aveva ulteriormente peggiorato il suo stato di salute.

Stimato e benvoluto, Casartelli era membro di una famiglia che ha fatto tanto per Galbiate e non solo. Figlio del fondatore dell'azienda, Antonio Casartelli, aveva raccolto le redini della ditta nata nel 1928  e gestita da sempre dalla famiglia.

Si era impegnato in favore della comunità su molteplici  fronti: da quello amministrativo che lo aveva visto rivestire il ruolo di consigliere comunale, a quello associazionistico. Insieme al fratello Camillo era stato uno dei più ardenti sostenitori del Gruppo Amici di Padre Corti, il missionario originario di Galbiate che aveva lasciato la sua terra per trasferirsi in Patagonia, terra di grandi vette e grande povertà.

Proprio nei capannoni della Casartelli (vedi foto sopra) venivano assemblati i container che partivano alla volta dell'Argentina carichi del materiale donato per sostenere le opere del del religioso.

Saranno tanti, tantissimi quanti domani  vorranno stringersi alla moglie Nicoletta e ai figli Isabella, Federica, Giovanni e Paolo nel giorno dell'addio. La cerimonia funebre verrà celebrata alle 10.30 nella chiesa parrocchiale di Galbiate.