Cronaca
Lutto

35enne brianzolo travolto da un'onda a Tenerife: trovato morto dopo tre giorni

Si è tuffato per un bagno e non è più riemerso

35enne brianzolo travolto da un'onda a Tenerife: trovato morto dopo tre giorni
Cronaca Brianza, 31 Agosto 2022 ore 10:23

35enne brianzolo travolto da un'onda a Tenerife: trovato morto dopo tre giorni. Omar Nava, 35 anni, seregnese di origine residente a Giussano è stato travolto da un'onda a Tenerife e, come riportano i colleghi di Primamonza.it ha perso la vita.

Travolto da un'onda a Tenerife: giovane brianzolo trovato morto dopo tre giorni

Il giovane brianzolo era in vacanza con la fidanzata sull'isola spagnola e dopo un tuffo in mare, alla spiaggia di Playa Almaciga, non è più riemerso. Secondo quanto è stato possibile ricostruire e riportato  dai i siti online del posto, il giovane    sarebbe stato   risucchiato da un'onda anomala. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di martedì 23 agosto. Solo dopo tre giorni è stato ritrovato il corpo del ragazzo .

I soccorsi

Immediatamente sono scattati i soccorsi: il Centro di coordinamento dei servizi di emergenza Cecoes  ha attivato tutte le ricerche per recuperare il giovane che è scomparso nelle acque, al largo della nota spiaggia. Dopo essere stato dichiarato disperso sono  state attivate tutte le  squadre del Cecoes: il soccorso marittimo, l'elisoccorso, la polizia nazionale, la polizia locale  e i bagnini della spiaggia.  La zona molto conosciuta anche per essere un luogo pericoloso per nuotare  è stata battuta a lungo senza esito.

Il ritrovamento

Il corpo del giovane è stato avvistato da alcuni bagnati a riva di una spiaggia, solo dopo tre giorni, il 26 agosto. I familiari di Omar, il papà Renato e il fratello Luca,  sono subito volati a Tenerife per il riconoscimento della salma. E per il rimpatrio.

La raccolta fondi

Omar, cresciuto a Seregno, viveva a Giussano da soli due anni. Si era trasferito nel 2020. Pieno di vita e con tanti amici, era molto conosciuto.  Subito dopo la terribile notizia gli amici hanno avviato una raccolta fondi per sostenere i familiari e aiutarli nelle spese per il rimpatrio.  Sulla piattaforma gofundme.com è possibile    dare supporto alla sua famiglia e far sentire la propria vicinanza in questo  momento così tragico. I fondi saranno devoluti interamente a Renato e Luca, padre e fratello di Omar, per sostenere le spese di rimpatrio  da Tenerife all’Italia, le spese funerarie e per le altre iniziative in memoria di Omar.

LEGGI ANCHE E' Marco Bonassin l'uomo ritrovato senza vita dopo un volo di 60 metri con l'auto nella scarpata

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter