Cronaca
Lecco

21enne beccato dalla Finanza con la droga e un taser, la pistola elettrica che stordisce

Il taser è una pistola elettrica che rilascia delle scariche in grado di immobilizzare la vittima

21enne beccato dalla Finanza con la droga e un taser, la pistola elettrica che stordisce
Cronaca Lecco e dintorni, 17 Novembre 2022 ore 10:58

21enne beccato dalla Finanza con la droga e un taser, la pistola elettrica che stordisce. Il giovane è stato individuato l'altro ieri, martedì 15 novembre 2022, a Lecco dalle  Fiamme Gialle impegnate  nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione dei traffici illeciti e in coordinamento con la Prefettura e le altre Forze dell’Ordine.

21enne beccato dalla Finanza con la droga e un taser, la pistola elettrica che stordisce

Il giovane è stato fermato nei pressi del centro commerciale la Meridiana. Una zona purtroppo nota per il fenomeno dello spaccio e anche teatro di inquietanti episodi di violenza. Solo l'atra settimana una 22enne è stata aggredita da due uomini che hanno tentato di violentarla nell’area verde del centro commerciale

Ad individuare il giovane sono stati i militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Lecco, con il supporto dei cani antidroga “Caymon” e “C4” del Gruppo Guardia di Finanza di
Ponte Chiasso. Addosso, ben nascoste, il 21enne aveva diverse dosi di hashish, 9 i tutto e pure un'arma con la quale avrebbe potuto stordire chiunque.

Le accuse

Il ragazzo è stato segnalata alla Procura della Repubblica di Lecco. Nei  suoi confronti oltre all’ipotesi di reato di spaccio di sostanza stupefacente  è scattata anche la denuncia
per detenzione di oggetti atti ad offendere  e per la violazione dell’Avviso Orale del Questore.

Cosa è e cosa provoca il taser

Il taser è una pistola elettrica che rilascia delle scariche in grado di immobilizzare la vittima. Il suo uso è consentito ai privati solo se titolari di porto d'armi.

I Taser possono causare aritmia cardiaca in soggetti sani. I soggetti con una frequenza cardiaca elevata associata all'uso di droghe e sforzi fisici prolungati sono particolarmente predisposti a soffrire di arresto cardiaco e, se non trattati immediatamente, di morte improvvisa.

 

 

Seguici sui nostri canali