Attualità
Gioiello del Lago di Como

Villa Monastero chiusa sino a marzo per i lavori di restauro della perla del Lago

Location sempre più amata: nel 2022 è stata visitata da 209.337 persone

Villa Monastero chiusa sino a marzo per i lavori di restauro della perla del Lago
Attualità Lago, 18 Gennaio 2023 ore 17:30

Tempo di restyling per Villa Monastero, a Varenna. Il gioiello del Lago di Como chiude le sue porte fino alla fine di marzo per consentire l'inizio dei lavori di restauro della Villa e di riqualificazione del Giardino botanico.
Un progetto articolato,  quello presentato oggi, mercoledì 18 gennaio 2023 dalla Presidente della Provincia di Lecco Alessandra Hofmann, dalla Consigliere provinciale delegata a Cultura e Beni culturali, Turismo, Villa Monastero Fiorenza Albani, dal Conservatore Anna Ranzi e dall' architetto landscape designer Valerio Cozzi, pensato e voluto dalla Provincia di Lecco, per valorizzare uno dei siti storico paesaggistico-ambientali principali del territorio. Solo nel 2022, sono stati 209.337 i visitator, un anno da record.

Villa Monastero: al via i lavori di restauro della perla del Lago

Il restauro della Villa sarà realizzato grazie al finanziamento di 800 mila euro del Fondo per la Cultura, strumento quest'ultimo messo in campo dal Ministero per sostenere interventi di tutela, conservazione e restauro del patrimonio materiale e immateriale del Paese. Tra tutti i soggetti beneficiari del Fondo, quello di Lecco è l'unico ente provinciale ad aver conseguito questo importante risultato.

Il progetto esecutivo, per una spesa complessiva di un milione di euro,  prevede:
– il restauro conservativo delle facciate, degli elementi decorativi in sagoma (marciapiedi, cornici, finestre) e
degli elementi lapidei
– il restauro dei serramenti
– il restauro del loggiato fronte lago
– la manutenzione della copertura e l'ammodernamento della centrale di acqua calda sanitaria

Riqualificazione del Giardino botanico

Ulteriori lavori riguardano invece il Giardino botanico, con un finanziamento di 1.780.073,81 euro, interamente coperto dal Bando Pnrr per la valorizzazione dei parchi e giardini storici. L'innovativo progetto di riqualificazione era stato presentato a marzo 2022, nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza – Pnrr, missione 1 Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura, componente 3Cultura 4.0 (M1C3), misura 2 Rigenerazione di piccoli siti culturali, patrimonio culturale, religioso e rurale ,investimento 2.3 Programmi per valorizzare l’identità dei luoghi: parchi e giardini storici, finanziato dall’Unione europea Next Generation Eu. Redatto dall'architetto landscape designer Valerio Cozzi, il progetto si è classificato come primo su 106 nella graduatoria di merito, approvata dal Ministero della Cultura, con Decreto del Segretario Generale n. 50421/06/2022 e ammesso al finanziamento per l’intera somma prevista. Il progetto esecutivo definitivo dal titolo “Valorizzazione dell’identità del giardino storico di Villa Monastero” mira a ristabilire la coerenza stilistica e botanica e a garantire l’efficienza degli impianti, per rinnovare in chiave sostenibile il rapporto virtuoso fra componente vegetale, ambientale e architettonica che ha plasmato nel tempo l’unicità di Villa Monastero. Il patrimonio vegetazionale sarà ricondotto al disegno e alle proporzioni originali attraverso un attento lavoro di arricchimento delle collezioni botaniche e di miglioramento delle condizioni colturali, in particolare grazie alla realizzazione di impianti idrici che minimizzeranno l’impatto ambientale. L’attenzione alla sostenibilità guiderà anche il nuovo sistema di gestione delle fontane e il nuovo impianto di illuminazione ad alta efficienza energetica. Grazie ad un piccolo campo fotovoltaico abilmente dissimulato, il giardino sarà illuminato esclusivamente da fonti rinnovabili. L’intervento sarà occasione per realizzare un nuovo spazio attrezzato dove ospitare eventi e cerimonie per un pubblico raccolto: un giardino nel giardino. Il dialogo fra apparato scultoreo e giardino, espressione del paesaggio culturale di cui l’intero Lago di Como è testimonianza, sarà evidenziato dall’attento lavoro di pulizia e di trattamento protettivo delle opere presenti e dalla realizzazione di copie fedeli dei parapetti eclettici affacciati sullo specchio d’acqua. Il rifacimento dei tratti sconnessi dei percorsi e l’adeguamento dei parapetti aumenteranno la sicurezza e l’accessibilità al giardino, nel rispetto del disegno originario e del contesto paesaggistico. L’esperienza di visita sarà migliorata anche grazie all’estensione del sistema wi-fi.

Cancelli chiusi ma grande visibilità

Come detto consentire l'avvio dei lavori, Villa Monastero resterà chiusa al pubblico fino alla fine di marzo. Con la ripartenza delle visite, saranno di volta in volta segnalate le parti del Giardino non agibili interessate dai lavori. Villa Monastero avrà una nuova veste non soltanto grazie ai lavori di valorizzazione, ma anche attraverso una implementata attività di comunicazione e promozione. L'obiettivo è quello di rinnovare la brand identity della Villa, partendo da un nuovo logo, elegante e moderno, con un immediato richiamo agli elementi che caratterizzano la perla del Lario. La volontà inoltre è quella di tenere aggiornati i visitatori e svelare loro pian piano le novità della Villa, attraverso i canali social e con l'intervento di influencer. Durante i lavori, ma anche una volta riaperti gli spazi. Quindi, attraverso pubblicazioni, spettacoli teatrali, eventi, Villa Monastero sarà sempre più aperta dentro e fuori i confini del territorio. Inoltre, si intende aprire il compendio a un numero sempre più vasto di visitatori mediante l’impiego della multimedialità e della comunicazione digitale nonché di interventi di inclusione sociale che permettano anche alle persone con disabilità di fruire del patrimonio culturale di Villa Monastero. Nello specifico, sarà allestito uno spazio all’interno del compendio, che in modo interattivo e multimediale coinvolgerà i visitatori in un’esperienza multisensoriale dando la possibilità di approfondire gli aspetti storico-artistici e botanici.

Nuovo logo per Villa Monastero

Il nuovo logo è stato creato partendo da uno degli elementi caratteristici e immediatamente riconducibili a Villa Monastero: le colonne tortili.

La V e la M si intrecciano sinuose, richiamando gli elementi naturalistici della Villa (la foglia, le onde del lago). L'eleganza è data anche dalla scelta di un font “graziato”. Per la scritta intera è stato invece preferito un font “geometrico” che dona importanza al monogramma. I colori rimandano alle tonalità della vegetazione e del lago e al tono ocra che emergerà dal restauro delle facciate della Villa.

 

 

Seguici sui nostri canali